buona-nascita-video-marco-ligabue

Marco Ligabue non corre da solo. Lo accompagna una grande orchestra composta dai 500 bambini del complesso di Dassà, in Benin, protagonisti de La più grande orchestra, il nuovo video estratto da Mare Dentro, l’album d’esordio dell’artista di Correggio uscito il 10 settembre.

Il cantautore emiliano dà voce ai bambini-minatori del Benin a cui dedica il quarto singolo del suo primo lavoro in studio. Il video, diretto da Mario Piredda e visibile su Youtube, si apre con le toccanti immagini dei piccoli della comunità di Dassà, costretti per dieci e più ore al giorno a far suonare i loro martelli e spaccare il granito per la costruzione di mattoni. Sono centinaia, dai 2 anni in su, e spaccano pietre per guadagnare due euro a settimana e aiutare le loro famiglie a mangiare.

Sino al 11 gennaio 2014, ovvero dopo un mese esatto dallo sbarco on line, per ogni visualizzazione del videoclip l’associazione Buona Nascita Onlus donerà un centesimo di euro a questi bambini. L’organizzazione italiana presieduta da Giuseppe Masellis e impegnata sul fronte della tutela della maternità e dell’infanzia, si sta da tempo impegnando in favore dei bambini-minatori della comunità di Dassà, per permettergli di affrancarsi dal duro lavoro e andare a scuola, favorendo l’autodeterminazione delle famiglie. Un progetto sostenuto con entusiasmo anche da alcuni partner istituzionali, tra cui il comune di Quistello (MN) e il Comune di Ostuni (BR).

Un milione di click porterebbe un intero villaggio a scuola. “Quando ho visto le immagini dei bambini del Benin in quelle condizioni – scrive Marco sulla sua pagina Facebook – sono rimasto sconcertato. Mi è venuta subito la voglia di fare qualcosa, e al più presto. Così è nato il progetto “La più grande orchestra”. La musica non può certo cambiare il mondo, ma sensibilizzare tante persone e dare un aiuto concreto, certamente si”.

Il brano è il quarto estratto del primo album di Marco Ligabue, che per la prima volta con il suo nome e cognome ha firmato un lavoro in studio interamente dedicato a uno dei suo amori più grandi, il mare.