rifiuti, gestione rifiuti comuni palermitano, fit cisl ambiente, sindacati per rifiuti, regione sicilia rifiuti

Il sindaco Orlando si è appellato ai cittadini in una lettera, ma l’emergenza rifiuti ha risvolti amministrativi. La riunione tra i sindacati e Rap,  la società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Palermo, proseguirà anche domani. Lo rendono noto le  organizzazioni sindacali, al termine dell’incontro di questo  pomeriggio.

“Un passo avanti è stato fatto, domani torneremo a riunirci.  Rispetto al buco iniziale di 11 milioni di euro – dice Dioniso  Giordano della Fit Cisl – resta un disallineamento di 5 milioni  di euro per chiudere il bilancio in pareggio, lavoriamo per  azzerarlo, senza chiedere ulteriori sacrifici ai dipendenti”.

La scorsa settimana l’incontro era finito con un nulla di fatto. Da una parte il Comune, che dovrà reperire altri 12 milioni: fondi necessari per coprire i costi di gestione del servizio, dall’altra gli operai che non vogliono perdere le paventare riduzioni in busta paga. In mattina è previsto un incontro tra il presidente Marino e il sindaco Leoluca Orlando.

Intanto nella notte ci sono stati alcuni roghi di cassonetti. Un po’ meno rispetto ai giorni scorsi. Incendi a Borgo Nuovo in piazza Armerina, in fondo Trapani, in via Angiò, via Agostino Todaro, via Autonomia Siciliana, in via dell’Olimpo e in viale Regione Siciliana.