aviaria cina primo contagio umnai n10h8

Confermato un caso umano di infezione del virus H10N8. Il nuovo ceppo di influenza aviaria è stato scovato dalle autorità sanitarie cinese nella provincia di Jiangxi. Il caso riguarda una donna di 73 anni morta il 6 dicembre per insufficienza respiratoria, a dare la conferma che la donna è morta per via del Virus è stato il Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, così come riporta l’agenzia di stampa Nuova cina.

Secondo i test medici effettuati sulla donna è vero che il virus dell’aviaria era stato contratto, ma è anche vero che le autorità non attribuiscono il decesso della donna direttamente alla malattia. La paziente, infatti, sembrerebbe che soffrisse di diversi problemi muscolari e una pressione arteriosa così alta da causarle un infarto. Nessuna della persone con cui viveva la donna o i suoi conoscenti hanno contratto il virus.  

Rimane sotto osservazione in tutta la cina anche l’epidemia di H7N9 che ha contagiato 143 persone facendo 45 vittime. L’ultimo contagio rilevato, il terzo in quattro giorni nella stessa area del Paese, è stato quello di un uomo di 62 anni residente nella provincia di Guandong e le cui condizioni sono gravi.