34% degli italiani non è connesso a internet

Gli italiani, internet e la connessione: una relazione difficile. La ricerca dell’Eurostat tra gli stati membri dell’Unione Europea parla di una crescita dell’uso di internet. Il 79 per cento delle famiglie nel 2013 accede ad internet, mentre il 76 per cento possiede una connessione alla rete a banda larga. Un dato confortante e che fa ben sperare se confrontato con le rilevazioni del 2007. All’epoca, infatti, la percentuale di popolazione europea connessa era del 55 per cento e quella collegata con una connessione a banda larga era del 42 per cento. Sempre secondo la ricerca Eurostat sono il 62 per cento gli europei che almeno una volta al giorno si connettono al web, mentre il 10 per cento si connette almeno una volta a settimana. “Non ho mai utilizzato internet”, questo è quanto rispondono il 21 per cento degli intervistati, un valore però in netta diminuzione rispetto al 37 per cento del 2007.

E gli italiani come vanno? I dati relativi sul Belpaese sono piuttosto chiari: siamo ancora indietro. Sono solo il 69 per cento le famiglie italiani connesse ad internet, mentre solo il 68 per cento possiede una connessione a banda larga. Nettamente in ritardo quindi rispetto alla media europea e i dati sull’uso effettivo di internet non vanno meglio. Ad effettuare accessi con alta frequenza sono solo il 54 per cento degli italiani, il 2 per cento almeno una volta a settimana  e, il dato meno edificante, il 34 per cento dichiara di non avere mai usato internet. Dopo gli italiani, in questa classifica dei meno connessi, arrivano la Grecia, la Bulgaria e la Romania.

Come prevedibile i Paesi virtuosi sono quelli del nord Europa. Sono gli olandesi i più connessi con il 95 per cento della popolazione, subito dietro con il 94 per cento il Lussemburgo e poi Danimarca e Svezia con il 93 per cento. I paesi più indietro sono la Bulgaria, la Grecia e la Romania. La banda larga è più diffusa nei Paesi del nord europa che si conquista il primo posto con una diffusione della connessione veloce dell’88 per cento. Nel 2013 sono stati i danesi ad usare tutti i giorni, o quasi, internet con una media dell’84 per cento.