Cenone di capodanno più caro d'Italia a Palermo

Il cenone più caro d’Italia lo faranno i palermitani che si troveranno ad affrontare una spesa media di 75/78 euro. La ricerca è stata condotta da “PromoQui”, motore di ricerca che consente di individuare i coupon e i volantini disponibili in una determinata zona, in un preciso momento.

Dopo Palermo, le altre città più “esose” risultano essere Venezia (61 euro), Bologna (58,71) e Torino (58,25). Presa in esame una cena per una famiglia di cinque persone composta da uno spumante, un pandoro, un panettone, un chilo di salmone affumicato, un chilo di cotechino e uno di lenticchie e di frutta secca, rispettivamente.

La città meno cara sarà Roma con una spesa media intorno ai 51 euro. Nel dettaglio, dietro Palermo (75,78 euro), si piazzano Venezia (61 euro), Bologna (58,71 euro), Torino (58,25 euro), Rimini (57,63 euro), Firenze (56,3 euro), Cagliari (56,09 euro), Napoli (55,21 euro), Milano (54,13) e Roma (50,84 euro).

In alcuni casi il cenone costerà meno rispetto al 2012 (con percentuali di risparmio intorno al 6-7%). A Cagliari, l’anno scorso, per il carrello indicato si sarebbero spesi 60 euro, quest’anno sono 56; a Milano, si spenderanno mediamente 54,13 euro contro i 56,68 dell’anno scorso. Si risparmiano due euro a Napoli (55 euro anziché i 57,07 del 2012) e a Roma (l’anno scorso lo scontrino avrebbe indicato 55,07 euro).