iachini conferenza su sconfitta di carpi, sconfitta carpi, palermo calcio, serie b, carpi palermo polemiche, respinto ricorso carpi palermo

Il tour de force natalizio della serie B si avvicina e Giuseppe Iachini spiega come ha intenzione di preparare i tre impegni ravvicinati in una settimana: “Quando ci sono tre partite in un breve lasso di tempo io mi baso sulla prima, mandando in campo la squadra che offre maggiori garanzie da un punto di vista tecnico, e tattico, riservandomi la possibilità di cambiare interpreti a gara in corso. Innanzitutto dobbiamo concentrarci sulla prima partita in quanto affronteremo una società neopromossa che viaggia sulle ali dell’entusiasmo della promozione, che ha investito molto dopo il salto di categoria con giocatori importanti per la serie cadetta. Guai a poter pensare di gestire o a fare calcoli”.

Il primo posto potrebbe portare un’ulteriore iniezione di fiducia alla squadra, ma Iachini vuole che i suoi mantengano sempre al massimo la concentrazione: “Dobbiamo pensare a una partita per volta – spiega l’allenatore rosanero -. Il primo posto è un premio alla nostra rincorsa, considerati anche i tanti problemi che abbiamo avuto. Ma questo non ci deve far dimenticare che abbiamo ancora difetti da limare e che possiamo riuscire a migliorarci solo facendo una gara perfetta in ogni occasione. Lavoriamo insieme da pochi mesi, quindi certi errori ci possono stare ma dobbiamo cercare di crescere di partita in partita”.

L’atteggiamento di squadre come il Carpi è stato analizzato a fono dal tecnico: “Quando affronti certe compagini che non hanno nulla da perdere, che lottano su ogni palla per strappare anche un solo punto, rischi di andare incontro a grandi difficoltà nel corso della partita. Dobbiamo affrontarla con grande rispetto perché avremo di fronte un avversario che chiude bene gli spazi, si compatta e riparte in velocità. Potrebbero crearci dei problemi qualora non riuscissimo ad esprimere in campo quanto provato durante la settimana dal punto di vista della velocità di manovra, di smarcamento senza palla, e di attenzione nelle coperture preventive quando si perde palla”.

Iachini trova anche il modo di snocciolare alcuni numeri inequivocabili: “Se andiamo a guardare i numeri delle ultime dodici gare, risultiamo avere il miglior attacco, la miglior difesa e il maggior numero di punti. Se le statistiche cominciano a confortarci e a dire certe cose, ovvero che siamo coloro che producono di più e che hanno i numeri migliori, questo diventa un’ulteriore certificazione di quanto di buono abbiamo fatto finora”.

In chiusura anche una battuta sul calcioscommesse: “L’augurio e la speranza è che i diretti interessati possano sconfessare queste prime, ipotetiche accuse. E che tutti possano essere fuori da queste cose. Il calcio è uno sport serio, un lavoro serio per tanta gente che lo fa con professionalità, per regalare alle proprie famiglie e alle proprie società dei successi sul campo, che è la cosa che conta di più”

“Il calcio lancia tanti messaggi – ha proseguito – e devono essere messaggi positivi. Siamo i primi responsabili nei comportamenti e in quello che diciamo”.

Anche il difensore del Palermo, Claudio Terzi, è finito nell’inchiesta. “Abbiamo fiducia in Terzi – ha proseguito Iachini – perché sappiamo che è un ragazzo serio, un professionista e una grande persona. Posso impiegarlo anche domani. Si è allenato bene”.