precari sanità sicilia

Il 31 dicembre i precari della sanità siciliana potrebbero vedere scadere per sempre i loro contratti, possono sperare nella possibilità di continuare a svolgere le loro mansioni nei reparti degli ospedali fino a giugno 2014. Con apposita circolare, infatti l’assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, ha infatti autorizzato i commissari straordinari delle aziende ospedaliere a ricorrere ad assunzioni a tempo determinato per la durata di 6 mesi con contratti ex novo o proroghe e rinnovi dei rapporti di lavoro pre esistenti.

Una decisione che, come spiega il quotidiano BlogSicilia, recepisce solamente per una parte la direttiva ministeriale con la quale si sono aperte le porte alle proroghe in accordo con le sigle sindacali, fisando per il dicmebre 2016 le nuove scadenze contrattuali. La circolare emanata dall’assessore Borsellino arriva per  “garantire un costante ed efficiente erogazione dei servizi sanitari e il rispetto dei livelli essenziali di assistenza” a seguito delle difficoltà incontrate dalle direzioni generali e dalle indicazioni della Corte dei conti, che per favorire l’inserimento del personale in mobilità aveva decretato lo stop ai contratti a tempo determinato.

Una possibilità piuttosto che una certezza per i lavoratori coinvolti. ” Tra neanche dieci giorni tutti i nostri contratti scadranno – denunciano i precari della provincia di Palermo – e nessuno di noi sa se il 1° gennaio 2014 dovrà recarsi in servizio”. Gli operatori si incontreranno lunedì 23 dicembre davanti all’assessorato alla Salute per protestare contro la situazione di instabilità alla quale sono sottoposti.