discarica-sant-erasmo-palermo

Il commissario straordinario dell’Autorità portuale di Palermo, Vincenzo Cannatella, ha firmato il decreto per la rimozione dei rifiuti e il ripristino dei luoghi dell’area portuale di Sant’Erasmo.

In quella zona si era creata una mini discarica a cielo aperto di circa 250 metri quadrati, in cui risiedono circa 500 mc di terra mista a detriti e immondizia.

“Si è constatata – spiega Cannatella – la necessità di procedere a una pulizia profonda dell’arenile per eliminare cumuli di sfabbricidi, terra, rifiuti urbani, carta, ferro, plastica, vetro. È stato preventivamente commissionato un apposito servizio di consulenza ambientale per la redazione di un piano di interventi per la rimozione dei rifiuti e il ripristino dei luoghi dell’area portuale di S. Erasmo. In base a tale piano, con risorse interne, si interverrà sui rifiuti e speciali”.