rete anti abuso in italia, medici rete anti abuso minori, abuso minori arriva la prima rete anti abuso, medici di base e pediatri sentinella

Un progetto per attivare in via sperimentale in Sicilia, prima fra tutte le regioni italiane, una rete di sostegno psicologico per i minori e per le loro famiglie in un contesto noto e rassicurante come quello del pediatra di base. Una proposta innovativa portata avanti da un gruppo di giovani psicologhe palermitane (Francesca Ferro, Stella Gentile, Giuliana Naccari, Josè Prezzemolo e Roberta Rosini), supportate dal Centro Studi Martha Harris di Palermo diretto dalla dott.ssa Maria Luisa Mondello, per promuovere l’idea che, stando a studi di settore in ambito medico e psicologico, è dimostrata l’importanza delle prime fasi di sviluppo del bambino per un sano e armonico processo di crescita.

Da più parti si invoca il riconoscimento della necessità di affiancare la figura dello psicologo dell’età evolutiva a quella del pediatra di famiglia per una integrazione di saperi, conoscenze e metodi terapeutici. Non a caso, la Camera dei Deputati ha avanzato una proposta di legge del 16 febbraio 2010 (n. 3215) per istituire la figura dello psicologo in affiancamento sia al medico per gli adulti che al pediatra di base per i bambini.

Le psicologhe promotrici del progetto, che è il primo in assoluto in Italia in ambito pediatrico, intendono divulgare questa loro proposta per cercare sostegno istituzionale e rendere così la Sicilia, e Palermo in particolare, una regione apripista in questo senso.