Aggiornato alle: 19:23

Una potente esplosione scuote Beirut | Almeno otto morti, c’è anche un ex ministro

di Redazione

» Dal mondo » Una potente esplosione scuote Beirut | Almeno otto morti, c’è anche un ex ministro

Una potente esplosione scuote Beirut | Almeno otto morti, c’è anche un ex ministro

| venerdì 27 Dicembre 2013 - 09:29
Una potente esplosione scuote Beirut | Almeno otto morti, c’è anche un ex ministro

Una potente esplosione ha scosso Beirut pochi minuti fa. Un’enorme colonna di fumo si è levata dalla zona in cui è avvenuta la detonazione che ha causato la morte di un ex ministro, Mohammed Shattah, e almeno altre sette persone. Lo riporta al’Arabiya.

Shattah, eminente economista, ex ministro delle Finanze, aveva prestato servizio anche come consigliere dell’ex premier, Fuad Siniora e del suo successore ed ex premier, Saad Hariri, il cui padre rimase assassinato sul lungomare di Beirut da un’autobomba nel febbraio 2005.

Secondo i media libanesi l’obiettivo del violento attentato era la casa dell’ex premier, Saad Hariri.

Nell’abitazione era prevista a breve una riunione della Coalizione 14 Marzo, critica nei confronti del regime di Bashar al-Assad e vicina all’opposizione siriana, e in particolare della corrente al Mustaqbal (Il Futuro), guidata proprio dall’ex premier.

 

(foto d’archivio)

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it