assisi incendio, assisi incendio morti madre e figlio, incendio assisi morti

Sono morti nell’incendio del loro appartamento nel centro storico di Assisi, in provincia di Perugia, una donna di 68 anni,  Paola Gagliardelli di 68 anni e Simone Ubaldo Angeletti di 42, disabile. Secondo una prima ispezione cadaverica, i due sarebbero deceduti per asfissia. A lanciare l’allarme con la telefonata ai vigili del fuoco sarebbe stato un altro figlio della donna, 35 anni, che viveva pure con lei e che è riuscito a scappare prima che fosse troppo tardi.

La chiamata alla centrale del 115 sarebbe arrivata alle 2.35 della scorsa notte e segnalava un incendio in un’abitazione in via Merry del Val, nei pressi della Basilica di San Francesco. Immediato l’intervento dei pompieri che, giunti sul posto, hanno trovato i due corpi nella zona notte dell’appartamento. Inutile l’intervento dei vigili e dei soccorritori: per madre e figlio non c’è stato nulla da fare. Per spegnere le fiamme i pompieri hanno impiegato circa due ore. L’ipotesi più accreditata al momento è quella di un mozzicone di sigaretta lasciato accesa, forse proprio dal figlio poi rimasto illeso, che avrebbe dato il via al rogo partendo dal materasso e da alcuni libri. Ma attualmente sono in corso indagini dei carabinieri di Assisi per risalire con certezza alle cause dell’incendio. Gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Manuela Comodi, hanno intanto iscritto nel registro degli indagati il figlio rimasto illeso con l’ipotesi di reato di omicidio colposo.

Secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco, intervenuti sul posto con 10 uomini e un’autobotte, l’incendio si è sviluppato al piano terra, ma i prodotti della combustione (fumo e gas) al loro arrivo avevano interessato già’ anche i locali del piano soprastante, collegati da una scala interna. I due corpi, ormai senza vita, si trovavano sul soppalco nella cucina. All’interno sono stati trovati morti anche due cani.

La donna assieme ai figli gestiva un albergo a fianco dell’abitazione, in una delle zone più turistiche della città di Assisi.

(Foto di Umbria24)