‘ndrangheta, 4 arresti torino, arrestato Pasiqale Bafunno, arresti ‘ndrangheta, arresti riciclaggio, arresti riciclaggio torino, arresti torino, arresto Domenico Luca Trimboli, arresto Francesco Ietto, cosca Ietto cua pipicella, cua, Domenico Luca Trimboli, droga, Francesco Ietto, Natile di Careri, Pasquale Bafunno, pipicella, riciclaggio, San Colombano al Lambro, sequestrati 5 milioni torino, sequestri di persona, sequestri torino, Torino

Un’intera famiglia, che secondo gli investigatori potrebbe essere stata al servizio di Matteo Messina Denaro, è di nuovo in libertà: un imprenditore e i suoi familiari – arrestati lo scorso 13 dicembre nell’operazione “Eden” sui fiancheggiatori del boss latitante Matteo Messina Denaro -sono stati scarcerati ieri su decisione del Tribunale del riesame, che ha annullato l’ordine di custodia.

Tornano così in libertà l’imprenditore di Castelvetrano Giovanni Filardo (accusato di fittizia intestazione di beni ai familiari, con l’aggravante di aver favorito la mafia), la moglie Francesca Maria Barresi e le figlie Valentina e Floriana, difesi dagli avvocati Nino Caleca, Roberto Mangano e Vito Signorello.

Secondo quanto riportato dal Giornale di Sicilia, è stato scarcerato dal Riesame anche un altro dei 28 arrestati nell’operazione del giorno di Santa Lucia, l’ingegnere Giuseppe Marino, al quale sono stati concessi i domiciliari. Marino è accusato di corruzione, non aggravata, per la gestione di appalti nel carcere palermitano dell’Ucciardone.