Aggiornato alle: 23:34

Pd, accordo tra renziani e cuperliani: Raciti candidato segretario /FT | Lupo non molla. Candidati anche Monastra, Lauricella e Ferrante

di Maria Teresa Camarda

» Politica » Pd, accordo tra renziani e cuperliani: Raciti candidato segretario /FT | Lupo non molla. Candidati anche Monastra, Lauricella e Ferrante

Pd, accordo tra renziani e cuperliani: Raciti candidato segretario /FT | Lupo non molla. Candidati anche Monastra, Lauricella e Ferrante

| sabato 25 Gennaio 2014 - 09:21
Pd, accordo tra renziani e cuperliani: Raciti candidato segretario /FT | Lupo non molla. Candidati anche Monastra, Lauricella e Ferrante

A Roma i rapporti tra Cuperlo e Renzi sono degenerati, tanto che il presidente del Pd ha deciso di lasciare la carica e di interrompere la collaborazione con Renzi con una lettera di dimissioni molto precisa; in Sicilia invece, come spesso accade nel mondo della politica, lo scenario sarà ben diverso.

Fausto Raciti, cuperliano e segretario dei giovani democratici sarà quasi certamente il candidato unico dell’area renziana e di quella che fa capo a Gianni Cuperlo. Al Giovane democratico anche l’appoggio dl governatore Rosario Crocetta.

Un risultato al quale sono ormai giunte le diplomazie delle due anime del partito. Davide Faraone, deputato nazionale e leader dei renziani siciliani, ha ricevuto da Roma un mandato chiaro: trovare una candidatura unitaria in vista delle elezioni del nuovo segretario regionale che dovrà essere eletto il 16 febbraio. Sarebbe un segnale di forza del partito, soprattutto sarebbe l’indispensabile premessa per mettere alle corde il presidente della Regione Crocetta che fino ad oggi, proprio sfruttando le debolezze del Pd frantumato in correnti, ha potuto governare con grande autonomia dai partiti, che di fatto hanno perso potere contrattuale.

“Candidare unitariamente alle primarie del 16 febbraio il segretario nazionale dei giovani democratici Fausto Raciti rappresenta un momento fondamentale sia per il partito in sé, che ha bisogno di ritrovare coesione – afferma in una nota la deputata regionale del Pd Mariella Maggio – sia perché in una fase difficile come quella che sta attraversando la Sicilia il Pd, libero dalle divisioni interne, sarà in grado di dare un valido contributo alla risoluzione delle travagliate vicende che in questo momento il Governo regionale sta affrontando”.

“Ecco perché di un sì un ad una candidatura come quella di Raciti – prosegue la parlamentare -, condivisa dalla stragrande maggioranza del Partito Democratico. E’ un segnale che, tra l’altro, abbatte gli steccati delle correnti. Proseguiamo dunque insieme per andare lontano e con maggiore forza”.

I fedelissimi di Civati presenteranno la candidatura di Antonella Monastra, medico e consigliere comunale di Palermo.

Anche Giuseppe Lupo (ultimamente schieratosi con Renzi) ha deciso di ricandidarsi contestando quello che ha definito “un accordo di palazzo che scambia la segreteria del partito per incarichi di governo o di sottogoverno”. A Lupo, a quanto si apprende, sarebbe stato offerto l’incarico di capogruppo all’Ars del Pd, ma il segretario ha declinato l’offerta.

Alla Commissione regionale per il Congresso, riunita nella sede regionale del Pd, sono pervenute anche le candidature di Antonio Ferrante e del deputato nazionale Giuseppe Lauricella.

GUARDA LE FOTO DEI CINQUE CANDIDATI

Leggi anche:

Pd, Renzi e Cuperlo litigano a Roma ma cercano la pace in Sicilia

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it