Conte verso l’addio, andrà al Milan? “Questa Juve in Europa non può vincere”

di Stefania Brusca

» Sport » Conte verso l’addio, andrà al Milan? “Questa Juve in Europa non può vincere”

Conte verso l’addio, andrà al Milan? “Questa Juve in Europa non può vincere”

| lunedì 12 Maggio 2014 - 15:06
Conte verso l’addio, andrà al Milan? “Questa Juve in Europa non può vincere”

Dopo tre anni di record, vittorie e polemiche sembra che adesso Antonio Conte pensi veramente a dire addio alla Vecchia Signora. La notizia corre sui social network e rimbalza tra i commenti di moltissimi tifosi bianconeri. Le dichiarazioni rilasciate ieri, nel giorno in cui la Juventus ha tagliato il traguardo storico dei 99 punti battendo la Roma all’Olimpico, sembrano avvalorare questa tesi.

Conte ha palesato più volte il proprio malcontento alla società bianconera, per cercare di ottenere gli acquisti utili a conquistare l’Europa. Sono lontani gli anni del settimo posto in campionato e la Juve ora “è obbligata a vincere” ha detto Conte ai microfoni della Domenica Sportiva. “Di importante nel nostro mondo c’è la Champions League. È il sogno di tutti e io sono sicuro che nella mia carriera la vincerò. L’ho vinta da calciatore, la vincerò da tecnico. Se mi chiedete se oggi sia fattibile trionfare con la Juventus in Europa, vi dico no”. Stando così le cose però è davvero difficile che la Juve cambi la sua strategia di mercato “al risparmio” per acquistare due o tre elementi di caratura internazionale chiesti da Conte.

In più il tecnico bianconero non ha nessuna intenzione di prendersi un anno sabbatico, ipotesi inizialmente suggerita ai media dal club: “Non sono stanco – ha confermato Conte –  ma carico come una molla, un mese di vacanza e mi rimetto in pista”. Sfumata l’ipotesi Monaco, Conte sarebbe a caccia di una nuova sfida. E in molti già pensano al Milan, ipotesi che trapela anche dalle parole di qualche maggiorente milanista. Il mister starebbe valutando “offerte intriganti che mi stuzzicano: mi piace costruire e provare a vincere dove nessuno se lo aspetta”.

La soluzione del rebus è alle porte. “Tra poco faremo chiarezza”, ha assicurato lo stesso Conte e comunque il primo amore non si scorda mai. “Ho parlato con la società, ho esternato i miei pensieri sotto ogni punto di vista”, ha detto Conte all’Olimpico. “I cicli vincenti durano al massimo tre anni, e noi abbiamo fatto cose straordinarie finora. Il club non è impreparato, ha potuto metabolizzare la situazione. Nei prossimi giorni potremo rimarcare questi pensieri e saremo amici a prescindere dalla mia decisione”.

Nel frattempo la società bianconera si starebbe muovendo alla ricerca di possibili alternative. In queste ore circolano i nomi di Mancini, Spalletti, Allegri e Montella. Altri vorrebbero gli “inarrivabili” Klopp e Simeone, mentre perdono consistenza la pista Mihajlovic, per i suoi trascorsi con l’Inter e Zidane considerato ancora “troppo acerbo”.

 

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820