Maxi inchiesta antipedofilia in Gran Bretagna | In manette 660 persone, anche insospettabili

di Redazione

» Dal mondo » Maxi inchiesta antipedofilia in Gran Bretagna | In manette 660 persone, anche insospettabili

Maxi inchiesta antipedofilia in Gran Bretagna | In manette 660 persone, anche insospettabili

| mercoledì 16 Luglio 2014 - 20:46
Maxi inchiesta antipedofilia in Gran Bretagna | In manette 660 persone, anche insospettabili

Sono seicentosessanta i sospetti pedofili, tra cui anche medici e insegnanti, arrestati in Gran Bretagna in seguito ad un’inchiesta durata sei mesi e condotta dalla National Crime Agency nel mirino delle forze dell’ordine sono stati individui che avevano accesso on-line ad immagini scabrose di minori. Solo 39 tra gli arrestati erano già noti alle forze dell’ordine.

In tutto 431 bambini sono stati posti sotto tutela dalle autorità. Tra questi ben 127 erano considerati “a rischio immediato” di abusi,  perché in affidamento o a stretto contatto di sospetti poi arrestati.La Nca ha voluto precisare che nessuno degli arrestati è un attuale o ex deputato o membro del governo.

 La Bbc, cita tra i casi più eclatanti quello di un genitore adottivo che aveva in affidamento un ragazzo di 12 anni, e quello di un nonno che avrebbe abusato di due dei suoi 17 nipoti. Le indagini della Nca si sono concentrate soprattutto sulla ‘darknet’, il web sommerso usato per compiere i crimini più svariati.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820