Gare d’appalto truccate in Abruzzo | Arrestato un alto dirigente della Regione

di Redazione

» Abruzzo » Gare d’appalto truccate in Abruzzo | Arrestato un alto dirigente della Regione

Gare d’appalto truccate in Abruzzo | Arrestato un alto dirigente della Regione

| martedì 30 Settembre 2014 - 08:49

Pesante tegola sulla Regione Abruzzo. Gli agenti della questura di Pescara hanno notificato gli arresti domiciliari per Antonio Sorgi, alto dirigente della Regione, accusato di turbativa d’asta.

L’indagine riguarda il bando di gara, dal valore di circa due milioni di euro, per l’ampliamento del cimitero di Francavilla al Mare (Chieti).

Ai domiciliari anche un architetto del Comune di Francavilla, mentre risultano indagate altre cinque persone.

Sorgi è il direttore regionale della direzione Affari della Presidenza, delle Politiche legislative, nonchè del Via (le valutazioni ambientali ndr.). Dalle indagini è emerso che il dirigente è anche amministratore di una società che ha partecipato all’appalto per l’ampliamento del cimitero di Francavilla all’interno di un consorzio e avrebbe “promosso e organizzato un’associazione per delinquere finalizzata a commettere una serie indeterminata di delitti contro la Pubblica amministrazione e quella di turbata libertà degli incanti e corruzione”.

Nel corso delle intercettazioni telefoniche è emerso che uno degli indagati chiamava Sorgi “Re Sole”, tanta era la considerazione che aveva di lui e del suo potere.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820