Aggiornato alle: 07:52

Legge di Stabilita, il Tesoro sul bonus bebè | “Verrà erogato mensilmente” scrivono su Twitter

di Redazione

» Politica » Legge di Stabilita, il Tesoro sul bonus bebè | “Verrà erogato mensilmente” scrivono su Twitter

Legge di Stabilita, il Tesoro sul bonus bebè | “Verrà erogato mensilmente” scrivono su Twitter

| mercoledì 22 Ottobre 2014 - 19:26
Legge di Stabilita, il Tesoro sul bonus bebè | “Verrà erogato mensilmente” scrivono su Twitter

Bonus bebè non inferiore ai 900 euro a partire dal 2015 solo per le famiglie con reddito basso, da erogare in un’unica rata per ogni bimbo nato o adottato. È quanto prevede una nuova bozza della Legge di stabilità. Ma il Tesoro interviene con due tweet per puntualizzare che il tetto per il bonus resta a 90mila euro annui e che sarà comunque erogato mensilmente.

tweet-mef-bonus-bebe

Sarà il testo definitivo, quello ‘bollinato’ dalla Ragioneria Generale dello Stato a sciogliere il nodo.

tweet-mef-su-stabilita

Nelle bozza, i beneficiari dell’assegno per incentivare la natalità e contribuire al sostegno dei bambini nati o adottati sarà destinato infatti ai nuclei familiari “composti da cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione europea o da cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno” residenti in Italia, “in possesso di un valore dell’Iseee non superiore a 30.000 euro annui”.

Aumentano inoltre i tagli di Palazzo Chigi. “Ai fini del concorso al raggiungimento degli obiettivi programmati di finanza pubblica, la Presidenza del Consiglio dei ministri assicura a decorrere dall’anno 2015 una ulteriore riduzione delle spese del proprio bilancio, rispetto a quelle già previste a legislazione vigente, non inferiore a 10 milioni di euro”, si legge nella bozza. “Le somme provenienti dalla suddetta riduzione sono versate annualmente all’entrata del bilancio dello Stato”, si aggiunge.

Previsti tagli anche per la Rai. Dal 2015 le somme da riversare all’emittente pubblica “sono ridotte del 5%”, si legge nella bozza. Tra le altre modifiche infine, viene rialzato il tetto per gli sgravi ai neoassunti: dal primo gennaio per tre anni, si prevede “l’esonero dal versamento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail, nel limite massimo di un importo di esonero pari a 8.060 euro su base annua”, contro la precedente soglia di 6.200 euro.

Novità anche per le pensioni. Solo chi ha la doppia pensione Inps-Inpdap (circa 800.000 persone) la riceverà, dall’anno prossimo, il 10 del mese. Gli altri 15 milioni la riceveranno come ora, il 1 se la pensione è Inps, il 16 se hanno un assegno Inpdap. Lo fa sapere l’Inps.

In serata è iniziata una seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni dedicata a discutere la Legge di stabilità in vista del previsto incontro con il Governo fissato per domani alle 8 a Palazzo Chigi. Oltre al presidente Sergio Chiamparino, sono presenti Marcello Pittelli (Basilicata), Stefano Caldoro (Campania e vicepresidente della Conferenza), Claudio Burlando (Veneto), Nichi Vendola (Puglia), Francesco Pigliaru (Sardegna), Enrico Rossi (Toscana), Catiuscia Marini (Umbria) e Luca Zaia.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it