Vittorio Sgarbi contro il figlio al Maurizio Costanzo Show: “Non mi è mai stato simpatico…”

di Redazione

» TV » Vittorio Sgarbi contro il figlio al Maurizio Costanzo Show: “Non mi è mai stato simpatico…”

Vittorio Sgarbi contro il figlio al Maurizio Costanzo Show: “Non mi è mai stato simpatico…”

| lunedì 27 Aprile 2015 - 10:25
Vittorio Sgarbi contro il figlio al Maurizio Costanzo Show: “Non mi è mai stato simpatico…”

Vittorio Sgarbi ancora una volta dà “spettacolo” in tv: ospite del Maurizio Costanzo Show nella puntata andata in onda su Reta 4 il 26 aprile ha lasciato lo studio dopo uno scontro violento con il figlio Carlo Brenner, anch’esso ospite in studio.

Per Sgarbi il figlio non gli dimostrerebbe abbastanza riconoscenza, parlando solo di sua madre e sottolineando le assenze del padre. “Io da lui non ho imparato nulla, perché non mi ha insegnato niente” rivela Brenner. “L’essere suo figlio non è mai stato un vantaggio, per me” si sfoga.

E la reazione di Sgarbi non si è dovuta attendere. “Non mi è mai stato simpatico mio figlio, ma stasera mi è stato parecchio antipatico. Secondo te, Costanzo, io sono l’ultimo stronzo e non conto nulla? Mia madre di qua, mia madre di là...peccato che si sia dimenticato di dire che io le passavo 11 milioni al mese: io ci sono. Tieniti il cognome di tua madre, se non ti piace il mio”.

Costanzo cerca di riprenderlo più volte invitandolo alla calma. Poi ospite del programma è Claudia Galanti: mentre ripercorre la sua tragica esperienza (ha perso una figlia di 9 mesi, ndr) Sgarbi non riesce a stare zitto e continua a parlare in sottofondo. Il padrone di casa non ci vede più, soprattutto per la delicatezza dell’argomento che si sta affrontando e per il rispetto di una persona che sta raccontando la propria esperienza: “Se Sgarbi parla, voi non rispondete, glielo spiego io dopo, ma adesso stai zitto”.

“La signora parla troppo piano, non si sente un cazzo da qui” tenta di difendersi Sgarbi. “Prenditi l’apparecchio” rincara Maurizio ed è la goccia che fa traboccare il vas0.

“Sapete che c’è? Mi avete rotto i coglioni, me ne vado per i cazzi miei. Andare a fare in culo”. Sgarbi così lascia lo studio (ormai ci siamo abituati…) e Costanzo chiude la discussione: “Abbiamo liberato un posto: non era mica facile”.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820