Coppa Italia,

La Juventus passa in finale, ma che fatica: l’Inter gioca una partita spettacolare per intensità e voglia di ribaltare il risultato dell’andata, completando la rimonta a 8 minuti dal termine dei tempi regolamentari, trascinando la sfida ai supplementari e infine ai calci di rigore. Dal dischetto infallibili i 5 tiratori della Juventus: fatale l’errore di Palacio che manda il pallone sulla traversa.

Durante i 90 minuti, i nerazzurri sbloccano il risultato con Brozovic nel primo tempo, raddoppiano nel secondo tempo con il gol di Perisic. Allegri decide di chiudersi inserenndo Barzagli passando alla difesa a 3, ma a 8′ dal termine, Brozovic segna il rigore che vale la doppietta e il pareggio nella sfida andata e ritorno. Nei supplementari tantissime le occasioni da ambo le parti per chiudere il discorso, a causa soprattutto della grande stanchezza di tutti i giocatori.
La sfida del Meazza tra bianconeri e nerazzurri è stata piena di contrasti durissimi e tensione alle stelle: 5 gli ammoniti nell’Inter, 6 gli ammoniti nella Juventus (tra cui Bonucci, che in quanto diffidato, salterà la finale di Roma).

La sfidante dei bianconeri sarà il Milan, che vince (sempre a San Siro) il match di ritorno contro l’Alessandria con un perentorio 5 a 0, dopo essersi imposto per 0 a 1 nella gara d’andata a Torino: finisce così in semifinale la splendida favola dei grigi, con 15 mila tifosi al loro seguito. I rossoneri soffrono un po’ all’inizio, ma poi mettono la partita sui binari giusti.

Di seguito, il programma delle semifinali di ritorno della Tim Cup:

MARTEDì 1 MARZO:

Milan – Alessandria: FINALE 5 – 0 Marcatori: 20′ p.t. Menez (M), 24′ p.t. Romagnoli (M), 39′ p.t. Menez (M), 35′ s.t. Romagnoli (M), 44′ s.t. Balotelli (M). QUALIFICATO: MILAN (risultato d’andata: 0 – 1 per il Milan)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

MILAN (4-4-2): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Honda, Poli, Kucka (dal 1′ s.t. J. Mauri), Bonaventura (dal 13′ s.t. Boateng); Balotelli, Menez (dal 31′ s.t. Bacca). All.: Mihajlovic.

ALESSANDRIA (4-1-4-1): Vannucchi; Celjak, Morero, Sirri, Sabato; Loviso (dal 26′ s.t. Mezavilla); Marras, Nicco, Branca (dal 38′ s.t. Bocalon), Fischnaller; Iocolano (dal 17′ s.t. Marconi). All.: Gregucci.

MERCOLEDì 2 MARZO:

Inter – Juventus: FINALE 3 – 0 Dopo i supplementari. Marcatori: 17′ p.t. Brozovic (I), 4′ s.t. Perisic (I), 37′ s.t. Brozovic (I) su rigore. QUALIFICATA: JUVENTUS

CALCI DI RIGORE:

INTER: Brozovic (segna), Palacio (sbaglia), Manaj (segna), Nagatomo (segna).
JUVENTUS: Barzagli (segna), Zaza (segna), Morata (segna), Pogba (segna), Bonucci (segna).

LE FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (4-3-3): Carrizo; Santon, D’Ambrosio, Juan, Nagatomo; Brozovic, Medel, Kondogbia (1′ s.t. Biabany); Perisic, Eder (8′ s.t.s. Manaj), Ljajic (30′ s.t. Palacio). ALL. : Mancini

JUVENTUS (4-4-2): Neto; Lichtsteiner (10′ s.t. Barzagli), Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado, Sturaro, Hernanes (26′ s.t. Lemina), Asamoah (41′ s.t. Pogba); Zaza, Morata ALL. : Allegri