basket,

L’Armani Milano ha battuto il Banvit Bandirma 79-76 (18-22, 23-25, 18-13, 20-16). Dopo il + 3 dell’andata in Turchia (gara finita 72-69 per l’Olimpia), gli uomini di Repesa soffrono, ma portano a casa la qualificazione e, dunque, saranno loro a sfidare Trento (che ha eliminato Saragozza) nella sfida dei quarti di finale.

Nel primo quarto, Milano fatica a entrare in partita; il Banvit va sul +9, Barac già a 3 falli spesi contro Vidmar (il centro della formazione turca). L’Olimpia però reagisce trascinata da Sanders e Mclean, che ricuciono lo svantaggio. Poi il canestro alla sirena del Banvit vale il 18-22 a fine primo quarto. Nel secondo parziale, sale in cattedra Adrian Moerman che porta il Banvit a +9: ci pensa Krunoslav Simon con un gioco da 3 punti a riportare Milano sul 41-47 all’intervallo lungo.

La partita nel terzo quarto diventa rovente, con una serie di falli antisportivi fischiati dagli arbitri da entrambe le parti: il Banvit capitalizza portandosi sul +12 dopo un solo minuto; Milano fa 1 su 5 ai liberi e segna solo una volta dopo il fallo fischiato. Ci pensano invece Lafayette e Sanders, con due triple, a riportare l’Olimpia sul -5. Cinciarini firma in penetrazione il canestro più fallo che vale il -1: 59 – 60 il punteggio a fine terzo quarto.

Il quarto periodo regala una serie di sorpassi e contro-sorpassi tra le due squadre: a 4′ dalla fine Milano è avanti di 1, ma non capitalizza i tanti falli subiti (meno del 60% ai liberi); a 2′ dalla fine Simon porta Milano sul +2 (+5 nel punteggio andata e ritorno). Nel minuto finale, Milano è avanti di 4 nella partita: l’obiettivo qualificazione è in porto.