matteo salvini, Salvini, Salvini Forza Italia, Salvini Governo, Salvini Legge elettorale, Salvini Unione Europea, Salvini Referendum, Salvini Lega Nord, Salvini alleanze forza Italia

Matteo Salvini, leader della Lega Nord non ci sta e ribadisce tutto il suo disappunto sulla candidatura per il centrodestra di Guido Bertolaso: “Il candidato di tutto il centrodestra a Roma non si chiama Guido Bertolaso. Almeno, non è il mio”.

L’unico passo indietro Salvini lo farebbe soltanto se si facessero le primarie e Bertolaso ne uscisse il vincitore.”Un passaggio popolare con le primarie farebbe bene a tutti, anche a Bertolaso. Se le primarie le vince lui chapeau, io mi fermo e appoggio Bertolaso”, sostiene Salvini, ospite di “Corriere Tv Live”.

“In 20 giorni si possono fare le primarie – aggiunge – da qui a Pasqua c’è tempo. Prendiamo il modello del Pd e le facciamo meglio, facciamo primarie meno taroccate”.

“Se si facesse avanti Giorgia Meloni, il candidato sarebbe lei. Per me non ci sarebbe nessun problema”, cofessa Salvini.