100 assunzioni scuola entro agosto, Agua Zarca, Berta Càceres, honduras, La Esperanza, morte Berta Càceres, omicidio Berta Càceres, Ong Global Witness, Premio Goldman, Rio Gualcarque, uccisa Berta Caceres

La militante ecologista Berta Càceres è stata assassinata nella notte in Honduras. La polizia sostiene che la donna sia stata uccisa da ladri mentre rientrava nella sua casa presso La Esperanza, a circa 200 km dalla capitale Tegucicalpa.

La madre ha riferito alla polizia che la figlia, che aveva contribuito a fondare e coordinava il Consiglio dei popoli indigeni dell’Honduras, sembrerebbe essere rimasta vittima di una rapina, “ma noi tutti sappiamo che è accaduto per via delle sue battaglie”.

La Caceres nel 2015 aveva vinto il Premio Goldman per l’Ambiente, alto riconoscimento assegnato agli ecoattivisti per le vittorie conseguite nel proprio contesto comunitario. Berta Caceres aveva guidato la comunità di Rio Blanco nella lotta contro la realizzazione del complesso idroelettrico Agua Zarca.

La Cáceres fu accusata di terrorismo ed è stata arrestata e perseguitata giuridicamente dal governo. Aveva difeso i diritti delle popolazioni dell’Honduras di fronte alla Corte europea di Strasburgo, alla Banca Mondiale e anche in Vaticano.