http://www.palermotoday.it/politica/prostituzione-proposta-figuccia-parlamento-regionale.html

Scintille e vecchie ruggini tra l’ex candidato repubblicano alla Casa Bianca Mitt Romney e Donald Trump. Il magnate americano è stato definito “falso e impostore” e la replica del tycoon è stata durissima: “Romney è un cadavere, un morto. È stato un candidato orribile nel 2012 ed è stato ucciso“.

“Non sarà mai eletto, ha già fallito due volte. Romney è stato un candidato orribile, una catastrofe – ha aggiunto il tycoon -. È stato ucciso e ora cerca di rimanere politicamente rilevante. La prospettiva di un futuro sicuro diminuiranno fortemente se Donald Trump diventerà il candidato repubblicano alla Casa Bianca”.

Ma ovviamente c’è stato spazio anche per la controreplica: “È il tempo delle scelte. L’America può essere migliore del passato e del presente, ma la scelta della nomination repubblicana avrà un impatto decisivo sul futuro”, ha detto Romney.

“Una scelta improvvida spianerebbe la strada alla vittoria di Hillary Clinton“, ha aggiunto l’ex candidato repubblicano alla Casa Bianca, secondo il quale una vittoria di Trump porterà “a una lunga recessione e a un’America meno sicura”.