A 22 anni dall’accoltellamento di Nicole Brown e Ronald Goldman, negli Usa torna d’attualità il caso di O. J. Simpson, l’ex campione di football, in carcere per sequestro di persona e rapina. È infatti spuntato dal nulla un coltello, la presunta arma del delitto.

Sarebbe stato un poliziotto in pensione a consegnare l’arma dopo averla custodita per anni a Los Angeles. La polizia non si sbilancia, si attendono infatti tutti i test del caso per poter affermare con certezza che il coltello rinvenuto sia realmente l’arma del delitto.

Ci sono inoltre molti punti irrisolti nella vicenda. L’abitazione di OJ Simpson, luogo del ritrovamento del coltello, è stata demolita intorno al 1998 e si pensa quindi che il poliziotto sia venuto in possesso dell’arma proprio in quel momento. Sarebbe stato un operaio a consegnargliela.

OJ Simpson fu scagionato dall’accusa di omicidio della moglie Nicole Brown e del suo amico Ronald Goldman, entrambi trovati morti nel 1995. Un colpevole non è stato trovato, ma Simpson non può essere nuovamente accusato dello stesso crimine.