berlusconi, carcere Confalonieri, carcere Pier Silvio Berlusconi, condanne Mediatrade, confalonieri, Fedele Confalonieri, mediatrade, processo mediatrade, Silvio Berlusconi

Tre anni e quattro mesi di carcere al presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri e tre anni e due mesi al vicepresidente, Pier Silvio Berlusconi: è questa la richiesta della procura generale di Milano al termine della requisitoria nel processo di appello sul caso Mediatrade.

Si proverà ad accertare presunte irregolarità nella compravendita dei diritti tv da parte del gruppo Mediaset. Ma il pg ha richiesto condanne da 3 a 5 anni anche per altri imputati: Frank Agrama, Giovanni Stabilini, Daniele Lorenzano e Gabriella Ballabio, Paddy Chan Mei-You e Catherine Hsu May-Chun.

Nel processo di primo grado tutti gli imputati furono assolti. Chiesta, infine, la confisca di circa 140 milioni di euro sequestrati ai tempi dell’indagine e depositati su un conto svizzero intestato alle due donne accusate di riciclaggio.