La Polizia di Stato ha notificato ordinanze di custodia cautelare in carcere per 3 affiliati al sodalizio criminale della zona “Cavone” di Napoli.

I 3 soggetti sono: Alfano Salvatore (36 anni), Festa Salvatore (20 anni) e Moliterno Carmine (24 anni), tutti pregiudicati e figure di spicco del loro clan. Le accuse sono di rapina a mano armata, violenza privata, detenzione e porto illegare di arma da fuoco, con l’aggravante dell’associazione camorristica.

Le indagini (coordindate dalla Direzione Distrettuale Antimafia) hanno portato alla luce due episodi, risalenti al 9 luglio scorso.

Un altro soggetto (riconducibile al “Cavone” e in contrasto con gli indagati sulle dinamiche crminali della zona) ha subito prima una rapina a mano armata da Festa e Alfano (oggetto della rapina uno scooter, poi trovato incendiato presso Piazza Mancini); nella tarda serata dello stesso giorno, Moliterno ha sparato tre colpi di pistola sotto casa sua a fini intimidatori.