Il latitante Antonio Gallace, 46 anni, è arrestato dalla polizia all’aeroporto iberico di Valencia.

L’uomo, considerato tra i vertici dell’omonima famiglia di ‘ndrangheta originaria di Guardavalle (Catanzaro), era ricercato da 4 anni. Nel 2012 era stato infatti condannato in via definitiva a cinque anni di detenzione dal Tribunale di Milano per estorsione e detenzione illegale di armi, e dallo stesso anno era latitante.

L’uomo in passato era finito nelle indagini sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nell’entroterra milanese, dedita in particolare al commercio di droga proveniente dalla Spagna e dal Sud America, nonché a numerosi incendi dolosi avvenuti nel corso del 2010 e del 2011 ai danni di attività commerciali nel comune di Pieve Emanuele (Milano).

Ad incastrare Gallace sono stati i festeggiamenti per il suo compleanno, in programma domani. Gli investigatori hanno capito che i familiari lo avrebbero raggiunto in Spagna per la ricorrenza.