Allegri

Alla vigilia dell’anticipo della 29esima giornata di Serie A, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato dei prossimi impegni della sua squadra, ovvero il Sassuolo in campionato e il Bayern Monaco in Champions League. L’allenatore ha tenuto a precisare che la concentrazione psicofisica sarà massima domani sera, visti anche i 5 giorni di distacco tra una gara e l’altra.

Sarebbe un errore pensare alla partita di mercoledì: “La testa non è assolutamente alla partita di mercoledì, mancano cinque giorni e domani abbiamo una partita importante, contro una squadra che sta giocando molto bene, è a ridosso dell’Europa e finora ha battuto tutte le grandi. Il Bayern per noi non deve essere un’ossessione, la Champions deve essere un sogno realizzabile al quale penseremo da sabato mattina”.

Tra infortuni e turnover: “Non farò turnover, i ragazzi stanno bene e hanno 5 giorni per recuperare. Sono tutti a disposizione tranne Caceres e Chiellini, che proveremo a recuperare in vista di mercoledì. Anche Sturaro ha recuperato e può giocare. Pogba? Alcune volte nella gestione della partita perde lucidità e questo non va bene. È cresciuto molto, ha fatto partite importanti, anche quando sul piano estetico non ha fatto cose incredibili. Si specchia un po’, ma deve diventare un centrocampista di grande livello sotto il profilo della sostanza”.

Riguardo alle dichiarazioni di Arrigo Sacchi: “Ha stravolto il calcio, bisogna ascoltarlo quando parla e non ho nulla da dirgli perché il calcio è opinabile. Detto ciò, bisogna rispettare anche il Rosenborg perché ha una grande tradizione. Io orecchiante? Bisogna anche saper scopiazzare, a Sacchi voglio bene, è una persona di settant’anni”.