Una doccia al giorno? Troppo costoso, inquinante e addirittura poco salutare. A dirlo è Donnachadh McCarthy, esperto d’ambiente, giornalista e scrittore in un articolo pubblicato sul “Guardian” nel quale afferma che ne basterebbe una alla settimana!

Una doccia media della durata di 10 minuti utilizza 60 litri di acqua, una potente ne consuma tre volte di più. Mentre per un bagno servono circa 80 litri. Se questi numeri si moltiplicano per i componendi di una famiglia media significa elevati consumi e un danno ingente per l’ambiente.

Ma non solo. Il bagno o la doccia quotidiani, oltre ad aumentare l’inquinamento e a pesare sulle nostre tasche, avrebbero anche conseguenze per la salute. Sarebbe meglio optare, scrive McCarthy, per una doccia a settimana accompagnata da un lavaggio quotidiano “a pezzi”.

Secondo il dermatologo Joshua Zeichner, si legge sempre nell’articolo del “Guardian”, i genitori dovrebbero smettere di lavare i bambini tutti i giorni perché l’esposizione alla sporcizia e ai batteri contribuisce a rendere la loro pelle meno sensibile e, nel lungo periodo, anche a prevenire eczemi. L’American Academy of Pediatrics raccomanda tre lavaggi a settimana o anche meno se i bambini hanno la pelle sensibile. Così come gli anziani, che hanno la pelle più secca, non dovrebbero lavare frequentemente i loro corpi con il sapone.

I medici dicono che un uso eccessivo del sapone rimuove gli oli naturalmente protettivi della pelle e i batteri buoni. Circostanza che può provocare fastidi come la dermatite. Più a lungo si rimane sotto la doccia, più gli oli della pelle vengono rimossi.

Voi che ne pensate?