rugby, Italia

Altra giornata, altra sconfitta dell’Italia nel Sei Nazioni 2016 e questa volta (purtroppo) si tratta di un tracollo davvero pesante.

All’Aviva Stadium di Dublino, l’Irlanda batte gli azzurri con il punteggio di 58-15 (peggior passivo azzurro in Irlanda della storia). La partita vede l’Italia pagare fin da subito la maggior convinzione degli irlandesi (ordinati ma tutt’altro che irresistibili), subendo due mete nel primo quarto d’ora: a fine partita il totale dice 9 mete a 2 per gli irlandesi.

L’Italia segna due mete: la prima con Odiete al 57′, la seconda con Sarto al 75′ , entrambe a partita ormai compromessa. Troppo alto il numero di placcaggi sbagliati (10 già a fine primo tempo), 3 le rimesse laterali perse, ben 15 i palloni persi in campo aperto (alcuni dei quali in azioni ardite che poi hanno propiziato le mette avversarie in situazioni rotte).