Stadio friuli, contestazione Udinese, tifosi Udinese, Questura Udine contestazione, mediazione Questura tifosi Udinese, Daspo tifosi Udiense

Momenti di tensione in casa Udinese: l’esonero in panchina per Stefano Colantuono è arrivato, mentre fa ancora discutere il gesto della squadra, giunto sotto la curva dei propri tifosi, subendo una durissima contestazione dopo la sfida con la Roma.

La Questura, nella persona di Claudio Cracovia, smentisce che il gesto sia stato concordato: “Nessun avallo o mediazione della Questura per la decisione della squadra di andare sotto la curva al termine della partita; è stata un iniziativa della squadra”.

Gli animi si erano agitati dopo una brutta reazione di Danilo ai tifosi. Cracovia ha sottolineato: “Il personale della questura in borghese si è limitato a controllare che la situazione non degenerasse. Non si sono registrati incidenti, prima e dopo la gara”. Non sono previsti Daspo: “Nella ressa un tifoso è stato sbilanciato ed è caduto verso il campo, ma è immediatamente risalito e tornato al suo posto. “Esamineremo attentamente i filmati ma allo stato non ci sono elementi per l’adozione di alcun provvedimento”.