“Non è stato mio figlio” è la nuova fiction di Canale 5 con Gabriel Garko e Stefania Sandrelli. Di seguito il riassunto della prima puntata andata in onda martedì 15 marzo.

>> LEGGI IL RIASSUNTO DELLA SECONDA PUNTATA

È il compleanno di Anna, madre di Andrea, Magda e Roberto Geraldi e in casa fervono i preparativi per una festa. Intanto in ufficio Andrea e sua cognata Alina discutono su alcuni licenziamenti: lui è fermo non vuole mandare via nessuno, dopo il suicidio di un uomo, il padre di Nunzia.

Andrea intanto riceve una telefonata da una ragazza, Gina, che gli dice che lo vogliono incastrare e che “in questa brutta storia c’entra anche sua nipote Barbara”. La ragazza vuole dei soldi: lo stanno ricattando usando sua nipote Barbara come esca.

>> LEGGI IL RIASSUNTO DELLA SECONDA PUNTATA

Non-e-stato-mio-figlio-barbara

Quando arriva il momento della festa, Barbara ha una discussione con sua madre, esce dalla macchina, prova a chiamare sua nonna ma riesce solo a lasciarle un messaggio in segreteria: “Perdonami per quello che ho fatto, per il dolore che procurerò a te e a tutta la famiglia. Addio“. Poi la ragazza distrugge un dvd e lo getta in fondo al pozzo dicendo tra sé: “Perché zio Andrea mi hai tradita?”. Ma a vederla è la piccola Carlotta, la figlia di Alina che parla di un “bambino” e la rassicura dicendo che non ha detto niente a nessuno.

Anna dopo un po’ sente il messaggio in segreteria ma quando prova a richiamare Barbara lei non risponde: è in un’altra zona della casa e stringe in mano un fucile. Quando Anna, Magda e Andrea la stanno cercando sentono lo sparo: Barbara si è tolta la vita. 

barbara-si-toglie-la-vita

La narrazione riparte da cinque ore prima: a Barbara viene mostrato un video in cui lei sotto effetto di droga, viene portato ad una festa e poi “offerta” a suo zio Andrea. “Dovrai proiettare questo video durante la festa di tua nonna”, gli dice l’uomo che Barbara ha chiamato Carlos. E intanto Gina ruba un hard disk e un dvd, l’originale e la copia “modificata” del video: per questo poi ha chiamato Andrea per avvertirlo che “stanno cercando di incastrarlo”.

Gina è al night dove lavora come ballerina quando Carlos la chiama dicendole che vuole quello che gli ha rubato: lei però nasconde sia l’hard disk che il dvd modificato nel cesto dei costumi ed esce dal retro.

Non è stato mio figlio, prima puntata

Barbara poi quella mattina era andata a parlare con suo zio: “Dovevi dirmelo che noi due… come hai potuto farmi questo? Ho visto il dvd”. Andrea nega fermamente ma la ragazza va vi senza nemmeno ascoltarlo. Poi si torna al presente con il funerale della ragazza: “Dobbiamo scoprire perché l’ha fatto”, ripete Anna ad Andrea.

funerale-barbara-non-e-stato-mio-figlio

Intanto Alina viene intercettata sulle scale da Giovanni che vuole dire a tutti che sono amanti: “È successo solo una volta, tanti anni fa”, si divincola lei. Ma a sentire tutto c’è la piccola Carlotta.

Andrea torna al Bimbastar, il night, alla ricerca di Gina e di risposte. Ma Gina non c’è e Ornella non gli dice niente che possa tornare utile. Il proprietario del locale lo minaccia con la pistola e Andrea è costretto a uscire. Fuori lo chiama Federico, a suo dire “l’unico vero amico che ha”: lui ha il cellulare di Barbara e Andrea gli chiede di contattare un hacker per scoprire qualcosa.

Nel pieno della notte Anna riceve una telefonata: “C’è un regalo per te sotto la porta”. La donna trova una busta con dentro una foto di Barbara incinta e dietro la scritta: “Chi è il paparino?”. L’uomo che ha fatto la telefonata culla un neonato.

barbara-incinta-non-e-stato-mio-figlio

Andrea nel frattempo parla con l’hacker e scopre che il telefono è stato “pulito” troppo bene e che era stato messo sotto controllo. Come se non bastasse, una donna sta tenendo sotto controllo la piccola Carlotta, facendole delle foto.

fotografa-non-e-stato-mio-figlio

Anna parla con la figlia Madga dei suoi sospetti: “Forse Barbara ha avuto un bambino”, le dice mostrandole la foto e la scritta che c’è dietro. “Potrebbe essere un fotomontaggio”, dice Magda ma poi ci ripensa: “Quest’anno è stata a Londra per sei mesi, lei ha fatto di tutto per non incontrarmi, inventava ogni genere di scusa per evitarmi”. Magda continua a pensare e racconta che una notte l’ha pure sentita litigare con un uomo ma non sa chi sia: “Mamma dobbiamo trovare questo bambino”, dice tra le lacrime.

Non è stato mio figlio, prima puntata

Andrea va sotto casa di Nunzia: il fratello le chiede perché non si mettono insieme, la madre le ricorda che gli aveva pure offerto un lavoro. La ragazza è restia ma Andrea le dice cosa è successo e le spiega che ha bisogno del suo aiuto per trovare Gina, la quale si è nascosta in un motel. Intanto Anna va in commissariato a mostrare la foto di Barbara e a chiedere che il cadavere della ragazza venga riesumato per sapere se era veramente incinta.

andrea-e-nunzia-non-e-stato-mio-figlio

 

Anna si mette sulle traccie di Saverio, l’ex ragazzo di Barbara. Il giovane non le vuole parlare e lei si convince che gli sta nascondendo qualcosa, per questa va da suo nonno Cosimo, il notaio di famiglia, nella speranza che lui, che un tempo l’aveva corteggiata, possa fare da tramite.

Non è stato mio figlio, prima puntata

Magda racconta ad Andrea che Barbara potrebbe aver avuto un bambino; mentre stanno parlando Andrea riceve una telefonata di Nunzia che ha scoperto dove si nasconde Gina rispondendo al cellulare di Ornella. Andrea le chiede di accompagnarlo perché teme che Nunzia possa organizzare un’altra trappola, ma Ornella ha sentito tutto fuori dal bagno.

Una delle cameriere dice a Magda che hanno cercato ovunque ma il cellulare di Barbara non si trova: ce l’ha Andrea che raccontando la storia dice che “senza accorgersene stava collezionando prove contro di lui”. Anna finalmente riesce a parlare con Saverio il quale le racconta cosa è successo tra lui e Barbara: “C’era un altro nella sua vita, un uomo non un ragazzo. È suo figlio Andrea, Barbara aveva una relazione con lui”.