Un importante blitz dei carabinieri di Roma ha portano questa mattina all’arresto di 24 persone ritenute facenti parte della “banda dei furti” collegata a Manlio Vitale, meglio conosciuto come “er Gnappa” esponente di spicco della banda della Magliana. Tutti sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata a compiere efferate rapine in abitazioni, di furto, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi.

L’operazione, alla quale hanno preso parte circa circa 200 carabinieri impegnati anche con unità cinofile e un elicottero, ha portato ad arresti,  perquisizioni e sequestri in tutta la provincia di Roma. I militari hanno anche sequestrato 4 lussuosi appartamenti e 6 veicoli riconducibili a Manlio Vitale e una abitazione riconducibile ad un complice. I beni risultano intestati tutti a prestanome.

Vitale era stato arrestato nel 2010  Roma e Caserta mentre, con altri sei complici, stava assaltare il caveau di un istituto di credito in pieno centro a Caserta. Nella banda della Magliana rivestiva il ruolo di referente per i quartieri Tor Marancia e Garbatella, in stretto legame con Maurizio Abbatino, dal quale era stato designato a intrattenere contatti con esponenti della ‘ndrangheta calabrese e della camorra napoletana. Amico di Erico De Pedis, detto “Renatino”, era il capo della cosiddetta “batteria dei testaccini”.