Motogp

L’attesa, dopo cinque mesi, è finita. Oggi, con la prima conferenza stampa ufficiale, inizia la preparazione in vista della prima gara di MotoGp che si disputerà a Doha, in Qatar.

LORENZO: “Sono cambiate tante cose, i pneumatici sembrano uguali dall’esterno ma per i piloti sono differenti. C’è anche la nuova elettronica che è meno sofisticata e quindi è più difficile controllare la moto e il gas. Finora le cose sono andate bene, nelle prove che abbiamo fatto. Abbiamo un ottimo feeling, è stato un pò difficile ma in generale siamo in una posizione migliore rispetto alla scorsa stagione”.

“Bisogna capire ancora quale è il limite e il passo di gara – continua -. Adesso con i pneumatici è più impegnativo ma entrando in gara cominceremo ad abituarci a queste novità. Questo primo circuito è importante, essere campione del mondo mi dà sicurezza, ma il 2016 è una nuova sfida e le cose cambieranno”.

ROSSI: “Quest’anno ho tutto ciò di cui ho bisogno per disputare un campionato interessante. Quest’anno ci sono stati dei cambiamenti con tante differenze, è più basica e la situazione è diversa. Il campionato sarà interessante perchè, come abbiamo visto nei test, mai tanti piloti sono stati così vicini, ancor più dell’anno scorso, per cui quest’anno bisognerà lavorare molto nel week end per essere tra i primi”.

“Sono soddisfatto dei test, eravamo un poco preoccupati delle gomme Michelin ma sono migliorate molto e i tecnici hanno lavorato molto per trovare l’equilibrio giusto. La nostra moto è competitiva, mi trovo molto bene in sella e sono motivato. I test sono importanti ma le gare sono diverse, i piloti possono dare qualcosa di più”.

MARQUEZ: “Il 2015 non è stato il top, adesso cerchiamo di lavorare sulla percorrenza con questi pneumatici. Questa pista per noi è molto difficile, avremo problemi a gestirli ma la motivazione c’è. Cercheremo di fare del nostro meglio. È cambiato tanto e queste tre gare, vicine tra loro, serviranno per capire cosa possiamo fare. Abbiamo un buon passo di gara, un buon assetto, queste tre gare saranno molto belle. Dobbiamo studiare bene le gare. Come abbiamo visto dai test, questo campionato sembra essere molto competitivo, la Ducati, la Suzuki sono molto veloci”.

PEDROSA: “Dal punto di vista fisico sto molto bene, abbiamo avuto dei problemini nella moto ma verranno risolti. Sono molto motivato e anche se sappiamo che non è la nostra pista, credo che il week end sia molto interessante”.

IANNONE: “È tutto diverso, il feeling con i pneumatici è stato buono e sono soddisfatto di Michelin e mi sono trovato bene anche con l’elettronica. Stiamo migliorando e siamo soddisfatti, per noi l’ultimo test in Qatar è andato bene e ci impegneremo al massimo. L’obiettivo? Per noi è un anno importante e vogliamo migliorarci rispetto al 2015 e voglio vincere e tenterò di fare tutto”.

Inevitabile la domanda sul finale della scorsa stagione per i tre favoriti. Lorenzo ha parlato soprattutto della sua vittoria: “Dopo Valencia ho un titolo in più e sono contento di ciò che ho fatto”. Rossi non può non fare riferimento alle acredini nate: “Penso che nelle ultime gare sia successo qualcosa di diverso. Personalmente si sarebbe potuto terminare in maniera diversa ma in ogni caso ci siamo lasciato il 2015 alle spalle e speriamo di avere una bella lotta”. Diplomatico, lo spagnolo Marquez: “Sarà una stagione interessante perchè tutti combatteranno fino all’ultimo. Tenteremo di fare tesoro dei risultati dell’anno scorso e lotteremo fino alla fine per il titolo”.

Adesso parola alla pista: giovedì e venerdì prove libere, sabato qualifiche tutto con inizio alle ore 16 italiane.