Empoli-Palermo, pagelle empoli, pagelle Empoli-Palermo, pagelle giocatori empoli, pagelle giocatori Empoli-Palermo, pagelle giocatori palermo, pagelle giocatori Serie A, pagelle palermo, Pagelle serie A, pagelle trentesima giornata di Serie A, pagelle trentesima giornata serie a, serie A, voti empoli, voti giocatori serie a, voti palermo, voti partite trentesima giornata di Serie A, voti Serie A, voti trentesima giornata di Serie A

Ecco le pagelle del match della 30esima giornata di Serie A tra Empoli e Palermo (clicca qui per leggere la cronaca).

AVVERTENZE PER I LETTORI: La decisione istintiva era quella di non fare pagelle. Di fronte a una partita del genere che voti vuoi dare? Abbiamo cambiato decisione solo per rispetto dei tanti lettori che, essendo anche amanti del Fantacalcio, sono “affamati” di voti. Ma non siamo andati oltre il 6,5 per i “migliori” e sotto il 5,5 per i “peggiori”. Nel grigiore della gara (solo una vera occasione per il Palermo con Struna) che avrà perso spettatori e telespettatori minuto dopo minuto, sicuramente il Palermo ha fatto una figura migliore, dimostrando un assetto tattico più funzionale rispetto al recente passato, con un centrocampo ben protetto. L’Empoli conferma di avere smarrito la strada della vittoria ma di cercare saggiamente la scorciatoia per la salvezza.

EMPOLI: Skorupski 6; Laurini 6 (dal 43′ p.t. Bittante 6), Costa 6, Tonelli 6,5, Mario Rui 6; Zielinski 6 (dal 19′ s.t. Buchel 6), Paredes 6, Croce 6; Saponara 5,5; Pucciarelli 6, Maccarone 5,5 (dal 40′ s.t. Mchedlidze s.v.). 

I MIGLIORI DELL’EMPOLI

Tonelli: L’assenza di punti di riferimento avversari potrebbe creare problemi (e Vazquez qualcuno lo crea) ma lui se la cava senza particolari problemi.

I PEGGIORI DELL’EMPOLI

Maccarone: La squadra non lo supporta e lui non ha voglia di mettersi in mostra. Praticamente non la tocca mai.

Saponara: Se avesse giocato con così poca voglia e con cotanta superficialità una partita “vera” il votosarebbe stato ben più basso.

—————

PALERMO: Sorrentino 6; Struna 6, Gonzalez 6, Andelkovic 6, Pezzella 5,5 (dal 1′ s.t. Lazaar 6); Jajalo 5,5; Quaison 6,5 (dal 34′ s.t. Bentivegna s.v.), Hiljemark 6, Brugman 6 (dal 40′ s.t. Maresca s.v.), Trajkovski 6; Vazquez 6,5. 

I MIGLIORI DEL PALERMO 

Vazquez: Recita benino il ruolo del “falso nueve”. Anche giocando venti metri più avanti è lui che crea le poche cose buone della gara e sfiora il gol nel primo e nel secondo tempo. Non si capisce il suo nervosismo.

Quaison: Appare in buona condizione atletica e ogni tanto prova a mettere il Palermo in superiorità numerica.

I PEGGIORI DEL PALERMO

Pezzella: Soffre nel primo tempo e per poco un suo errore non aiuta l’Empoli.

Jajalo: Con questo modulo è più protetto e gioca meglio. Ma commette un paio di interventi da cartellino senza motivo: deve ancora disciplinarsi.