usa richiama europa, europa richiamata da usa, terrorismo usa, terrorismo usa nomination, casa bianca hillary clinton, pentagono casa bianca

Strigliata da parte degli Usa nei confronti dell’Europa sulla lotta al terrorismo. Dopo gli attacchi a Bruxelles, viene sollecitata l’Europa a fare di più nella lotta allo Stato islamico.

Immediatamente subito dopo gli attacchi, da Buenos Aires, il presidente Barack Obama ha promesso ogni forma di aiuto alle autorità belghe e agli alleati europei, ma rilancia il suo appello all’unità della comunità internazionale nella battaglia contro i jihadisti.

Il Pentagono, invece, è più diretto è più esplicito: il segretario alla Difesa Ash Carter prima, ricorda che gli Stati Uniti hanno “accelerato la loro campagna per sconfiggere l’Is in Siria e in Iraq e altrove” e poi ammonisce che “gli eventi di Bruxelles stanno dimostrando ulteriormente agli europei che anche loro devono accelerare i loro sforzi e unirsi a noi”.

Ma è anche la candidata democratica alla nomination per la Casa Bianca Hillary Clinton, che alla Stanford University tiene il suo primo discorso dedicato interamente al terrorismo, che dichiara “Ora è il nostro turno di stare accanto all’Europa. Quando si tratta dello sforzo contro l’Is, abbiamo bisogno dei nostri alleati più che mai”, prosegue. Ma, avverte, “abbiamo anche bisogno che le banche europee smettano di finanziare il terrorismo, che gli aerei europei effettuino missioni in Iraq e Siria, e che le forze speciali europee partecipino all’addestramento delle forze locali anti-Is sul territorio”. “Ci piacerebbe vedere un maggior numero di Paesi europei investire nella sicurezza” ha detto.