Novellino, novellino palermo-napoli, novellino zamparini, novellino iachini, novellino palermo, novellino salvezza, novellino conferenza palermo-napoli, walter novellino, palermo-napoli, zamparini iachini

Per la prima volta in questa stagione il Palermo si trova al terzultimo posto in classifica e se il campionato dovesse finire oggi, i rosanero sarebbero condannati all’ “esilio” in Serie B. L’ambiente sembra scarico e demoralizzato, al contrario del tecnico Walter Novellino, traghettatore con il compito di portare la barca in porto.

Palermo in rampa di lancio: “Martedì ci ritroviamo e poi partiremo in anticipo per la trasferta col Chievo – ha detto il tecnico ai microfoni di SportMediaset – sia con il Napoli che con l’Empoli abbiamo fatto un’ottima gara, anche se alla fine non abbiamo vinto in entrambe le circostanze. Stiamo lavorando bene e sono convinto che possiamo ottenere la salvezza anche se ora non ci ritroviamo in una zona bella. La squadra, comunque, ha una sua fisionomia ed è a posto anche fisicamente”.

Gilardino è un grande campione: “Gilardino è un giocatore importante e lo stiamo recuperando sotto l’aspetto fisico e psicologico, ci darà una grande mano in chiave salvezza”.

Zamparini è un esperto, importante il suo supporto: “Zamparini vuole vincere, io lo conosco bene. È giusto parlare con lui per dargli le dovute spiegazioni, ne capisce di calcio e va ascoltato“.

Novellino ha voluto mandare l’ultimo saluto ad una leggenda, Cruijff, scomparso ieri mattina: “Era una persona e un giocatore eccezionale, la notizia della sua morte dà tanta tristezza. Ho anche giocato con lui”.