La Task Force 45, capitanata da Enea De Santis è impegnata nell’Operazione Tuono in Afghanistan: l’obiettivo è un trafficante d’oppio. Durante l’appostamento Enea si accorge che l’obiettivo non c’è: gli ordinano di abortire la missione ma lui e i suoi uomini intervengono lo stesso perché i talebani tenevano in ostaggio donne e bambini.

fuoco-amico-prima-puntata

Enea e i suoi uomini salvano così i bambini uno dei quale non ha genitori e lo portano nel loro campo. Lì arriva Samira che conosce Enea e gli racconta di come suo padre le abbia salvato la vita quando il suo villaggio è stato preso d’assalto. Samira lavora nell’associazione no profit fondata da Romeo De Santis, Recovery, insegna a leggere a scrivere alle donne e ai loro figli: “L’istruzione è il primo passo verso la libertà”.

samira-fuoco-ammico-prima-puntata

Oggi invece è il compleanno di Giulia, la sorella di Enea: il fratello la chiama mentre lei sta “festeggiando” con il fidanzato, Francesco Rebecchi, che non vuole farsi vedere. Poi Enea va a trovare Samira dicendole che ha trovato i genitori del bambino che avevano salvato. Lei lo invita a restare a cena a casa sua e finiscono per parlare della morte di suo padre: “Mi ha chiamato sconvolto poco prima di morire, c’è qualcosa che non mi torna, continuava a ripetere che avevano mentito”. Lei allora gli dà un libro che era appartenuto a suo padre. Lui la ringrazia stringendole la mano e quasi si baciano… poi si salutano con la promessa di rivedersi preso.

samira-enea-fuoco-amico-prima-puntata

Tornato all’accampamento Enea inizia a guardare tra le cose di suo padre e scorge le prime incongruenze rispetto a quello che sa sulla morte di suo padre.

Il “fidanzato” di Giulia, che lei crede sia un operatore di borsa, in realtà lavora per l’Amis, Agenzia Militare Informazioni Sicurezza, dove non si vuole che De Santis continui a indagare sulla morte del padre. La sua collega Emma gli dice che non gli piace questo suo avvicinamento con Giulia De Santis e lo invita e rimanere concentrato sul lavoro.

emma-e-francesco-fuoco-amico

Fuoco Amico TF45 – Eroe per amore, prima puntata

Il giorno dopo Enea parla con Samira di quello che ha scoperto: il padre è morto in una città diversa rispetto a quella che gli hanno sempre detto. Così insieme vanno a Bala Murghab per fare qualche domanda; un uomo racconta loro di quando l’ha visto l’ultima volta, tre anni prima: “Stava parlando al telefono quando è arrivata una macchina grossa nera. Erano occidentali, uno tra loro parlava in italiano, cercavano qualcuno con un nome strano, un certo Gemini”. Samira ha un lieve disorientamento appena sente quel nome. Enea si dà la colpa di quello che è successo quando trova conforto tra le braccia di Samira. I due si baciano e finiscono a letto insieme.

samira-enea-fuoco-amico-bacio

Enea va da Frezzo, lo accusa, gli dice che i Servizi hanno nascosto la verità sulla morte del padre. Frezzo nega: Enea, allora, fa il nome di Gemini e lui gli mostra un fascicolo su questo “fantasma” da anni ricercato. Si tratta di un ex terrorista ed ex agente segreto che ora lavora in proprio e ha fatto perdere le sue tracce tre anni prima nel campo profughi di Farah, dove c’era il campo profughi del padre. Enea non vuole arrendersi e vuole tornare in Italia. Prima di partire va a salutare Samira che si guarda in giro sospettosa e poco prima sembrava essere in compagnia di un uomo molto somigliante a questo Gemini. 

Il Generale Guidi accoglie Enea all’aeroporto militare di Roma e gli chiede di essere informato su tutto quello che scopre, ma il militare non gli dice nulla. Enea va subito a casa della sorella, le parla di Gemini ma nessuno dei due puoi immaginare che Francesco vede e sente quello che succede a casa di Giulia. Francesco allora avverte subito Guidi di quello che ha scoperto e chiede di essere mandato in Afghanistan perché Frezzo “è troppo amico di De Santis”.

Quando Enea va a trovare un sacerdote amico di suo padre, questo gli mostra una foto di un uomo che un giorno erano venuti a cercare al campo profughi e che Romeo aveva aiutato a scappare: Enea non impiega molto per riconoscerlo come l’uomo che era vicino a Samira. Quando torna da lei in Afghanistan le chiede se lo conosce. Lei dice di non averlo mai visto e di non ricordare niente. Ma quando Enea se ne va lei chiama proprio Gemini, senza sapere che lui era rimasto nascosto. 

fuoco-amico-prima-puntata-foto-q

Fuoco Amico TF45 – Eroe per amore, prima puntata

Enea vorrebbe scoprire il doppio gioco di Samira, dice a Frezzo che si fida solo della sua squadra ma lui comunque avvisa Guidi di quello che ha in mente. La squadra ferma Gemini proprio mentre si sta incontrando con Samira; lei continua a dire che è un commerciante, lui invece dice a Enea che è disposto a parlare di tutto quello che vuole ma non alla base. “Quelli che hanno ucciso vostro padre appena sapranno che sono in vostra custodia proveranno a uccidere me e poi lei”. Mentre discutono arriva una tempesta di sabbia e vengono attaccati con un drone: qualcun’altro cercava Gemini…

fuoco-amico-prima-puntata-foto-2

Il Generale Guidi, preoccupato del silenzio della TF45 ordina a Francesco di partire per prendere il controllo della situazione. Enea e la sua squadra hanno trovato riparo dentro una caverna. “I talebani non usano i droni”, dice Enea a Frezzo. “Forse il drone arriva proprio dalla vostra base”, insinua Gemini che dice a Enea che suo padre è stato ucciso perché era a conoscenza di informazioni che non doveva sapere. De Santis non vorrebbe fare rientro alla base ma uno dei suoi ha bisogno di cure mediche.

enea-e-gemini-fuoco-amico

Francesco nel frattempo arriva alla base. La webcam di uno della TF45 ha ripreso qualcosa prima dell’agguato e scoprono che Enea ha trovato Gemini. “Dobbiamo prendere quell’uomo”, dice Francesco.

Fuoco Amico TF45 – Eroe per amore, prima puntata

“Io non sapevo che era un terrorista, lui ci aiuta, ci dà molti soldi”, dice Samira a Enea che le chiede di Gemini. “Non ti ho detto niente perché avevo paura di perderti”. Ma Frezzo informa De Santis che sono stati accusati di essere dei nemici dello Stato, in complotto con i terroristi.

“Non voglio che mi ricordino come un traditore, scopri chi è stato”, dice il miglior amico di Enea, Bartolini, prima di morire tra le sue braccia. De Santis adesso ha un motivo in più per cercare la verità.

muore-amico-di-enea-fuoco-amico

“Dobbiamo andarcene da qui”, dice il capitano che poi si rivolge a Gemini per sapere come fare. “C’è un solo modo, la via dell’oppio”. Il caporale De Lucia non riesce a sopportare la tensione e chiama la moglie incinta: il telefono satellitare viene subito rintracciato.

“Arrendetevi e consegnatemi Gemini”, intima Francesco appena arriva con l’esercito nella caverna. “Avete ammazzato sette dei nostri uomini, ci avete mandato un drone per ucciderci”, gli grida Enea. “Questa storia non finisce qui”, gli dice l’agente segreto. “Lo spero”, gli risponde il capitano.

Annibale nel frattempo avvisa Dorrico, il manager a capo della Pharmadorr, che Gemini e Enea stanno per tornare…