Nel primo, dal titolo “L’ultimo ricordo”, Don Matteo incrocia un uomo sporco di sangue, Maurizio Fattori, che non si ricorda nulla di quello che ha fatto. L’uomo, come poi afferma il suo medico, soffre di un grave disturbo della memoria che gli impedisce di acquisire nuove ricordi. Lo psicologo poi riceve una telefonata dalla sua segretaria: a essere stata uccisa è un’altra sua paziente. A casa della vittima i carabinieri trovano il diario di Maurizio, diario su cui appuntava tutto e da cui non si separava mai.

don-matteo-31-marzo-2016

Lia invece fa il controllo dal medico: il bambino potrebbe nascere da un giorno all’altro. Cecchini vorrebbe che il bambino si chiamasse Oronzo, come il padre di Lia. “Secondo me non è un nome appropriato, lo prenderanno tutti in giro”, commenta Giulio ma il maresciallo non ne vuole sapere! Cecchini poi in piena notte sveglia il capitano, gli dice che Lia sta partorendo e lui scende di corsa in pigiama: quando sono in macchina il maresciallo gli confessa che era un’esercitazione, per essere preparati al meglio, e Giulio non la prende bene…

prove-cecchini

Come se non bastasse, Cecchini ha anche installato una webcam nel soggiorno di casa per monitorare quello che succede anche quando è in caserma. Tomas invece è andato a chiedere i fondi della Regione per ampliare il campo volo e pare sia l’unico candidato, quindi festeggia in canonica poi con Sabrina: “Non vuoi una casa tutta nostra?”, le chiede. “Io voglio stare con te, non importa dove”, gli risponde la ragazza.

tomas-sabrina-31-marzo

Giulio scopre che Cecchini ha installato una webcam a casa sua: quando sbircia sul tablet, vede che Lia è da lui e guarda una foto che lo ritrae insieme a Margherita, per poi allontanarla con un gesto di stizza. Il suo comportamento fa sorridere il capitano.

Ma anche Lia si mette a guardare le immagini sul tablet quando Giulio è a cena a casa sua con Margherita, “la ragazza perfetta che non dice mai una cattiveria”. Proprio mentre i due si baciano, Lia si sente male e Giulio e Nino l’accompagnano in ospedale. Ma è solo un falso allarme!

ospedale-don-matteo-31-marzo

Tomas riceve una telefonata: hanno fatto delle ricerche su di lui, gli dicono che i pregiudicati non possono avere soldi in gestione e quindi i fondi gli vengono revocati. Sabrina gli propone di truffare l’assicurazione, di bruciare il campo volo per incassare i soldi e scappare lontano da tutti per ricominciare. “Ma stai scherzando?”, le chiede Tomas incredulo.

Don Matteo capisce che la donna che è stata uccisa, quattro anni prima aveva avuto un incidente con l’auto, durante il quale aveva investito il marito della segretaria dello psicanalista e non si era fermata per soccorrerlo; per questo la segretaria ha deciso di ucciderla e di far ricadere la colpa sull’altro paziente del dottore con problemi di memoria.

Intanto è la volta buona di Lia che corre in ospedale insieme ad Assuntina. Quando Cecchini entra in sala parto non riesce a resistere nemmeno qualche secondo e sviene.

cecchini-sviene

A sostenere Lia nel momento del parto quindi subentra Giulio, scambiato per suo marito. Lia, dopo aver partorito, decide di chiamare il piccolo Antonio, come il maresciallo.

giulio-e-lia-in-sala-parto

Don Matteo 10, puntata 31 marzo 

Nel secondo episodio, Pippo avverte Don Matteo che Tomas non ha più preso i soldi dei fondi regionali. Il ragazzo al campo volo vede che si accumulano le cose da pagare, tanto che si convince che quella di Sabrina sia una buona idea: “D’accordo, bruciamo tutto“, le dice.

I carabinieri vengono avvertiti di un omicidio: la vittima, Raffaele, era un amico di Don Matteo ed è proprio lui a trovare il corpo. Intanto a Spoleto arriva anche Concetta, la sorella di Nino che intima il maresciallo di non toccare mai il piccolo per una questione di microbi. Cecchini però ne combina una delle sue: perde il “camicino” che da tradizione il padrino regala al bambino nel giorno del battesimo. Questa sparizione potrebbe portare guai, il capitano non vuole essere superstizioso, ma per poco al maresciallo non cade il bambino per terra… ed è solo l’inizio!

antonio-cade

Don Matteo passa dal campo volo per vedere come vanno le cose; nonostante Tomas rimanga vago lui si insospettisce e vede le taniche di benzine. Poi invita i ragazzi l’indomani a cena e per Sabrina è l’alibi di cui avevano bisogno.

In casa Cecchini tutte le attenzioni sono per il piccolo Antonio e Martina un po’ ne risente… Anche Margherita è un po’ a corto di attenzioni da parte di Giulio. E se da un lato Concetta inveisce contro Nino e gli intima che non farà più il padrino, Don Matteo cerca di spiegargli che la sfortuna non esiste.

Quando Don Matteo affronta Sabrina fuori dalla canonica le dice che sa cos’è davvero successo il giorno dell’aggressione a sua madre: Tomas era rimasto nascosto a sentire e così scopre la verità su di lei. I due poi discutono animatamente e lei lascia il campo volo.

tomas-scopre-la-verita-su-sabrina

Alla fine Martina confessa al nonno che c’era lei dietro a tutte le cose che sono successe e che era stata lei a nascondere il camicino. “Del camicino non mi importava niente, io ho sempre voluto te come padrino per Antonio”, dice Lia al maresciallo, dopo aver chiarito con sua madre che non ha intenzione di trasferirsi in Sicilia.

martina-e-nino

 

Tomas va da Don Matteo a chiedergli perché non gli ha detto la verità su Sabrina: “Adesso non lasciarla, stalle vicino”, gli consiglia il prete. Ma quando Tomas torna al campo volo capisce che Sabrina se n’è andata per sempre.

L’episodio si conclude con il battesimo del piccolo Antonio.

battesimo-antonio-don-matteo