Marco minniti

Verrà riaperta l’ambasciata italiana a Tripoli. Lo riferiscono fonti della Farnesina spiegando che “domani è previsto che l’ambasciatore designato presenti le sue credenziali al governo libico”. L’ambasciata italiana, aggiungono le stesse fonti, “sarà la prima ad operare in modo continuativo” nella capitale libica. Questo è uno dei frutti dell’incontro di oggi  tra il ministro dell’Interno Marco Minniti, il presidente del consiglio presidenziale libico Fayez Mustafa Al Serraj, il ministro degli Esteri M. Siyala. Nel corso dell’incontro, inoltre, è stato ribadito il sostegno pieno dell’Italia al governo di accordo nazionale.

Tra gli obiettivi, un progetto di memorandum d’intesa per rafforzare la cooperazione tra Italia e Libia contro l’immigrazione illegale e il traffico di esseri umani.

È stato espresso “l’impegno congiunto a lottare contro l’immigrazione illegale e il traffico di esseri umani ed è stata approfondita la questione della lotta all’immigrazione clandestina e del traffico di esseri umani sulle quali è stato concordato un progetto di memorandum d’intesa per l’esame congiunto in preparazione della sua approvazione. Tale memorandum – viene sottolineato – rappresenta un progetto nazionale nel settore della sicurezza per rafforzare la cooperazione tra i due Paesi nel campo della sicurezza congiunta, del contrasto al terrorismo e del traffico di esseri umani”.