La penultima copertina di Maurizio Crozza al Festival di Sanremo inizia con l’imitazione del sondaggista italiano Nando Pagnoncelli. Il comico passa poi a commentare la kermesse musicale.

“Carlo e Maria, ormai siete inseparabili, dove va uno va l’altro. Oggi è la penultima serata ma dalla prossima settimana vi siete chiesti cosa sarà di questa città? Da lunedì prossimo non ci sarà più nessuno. Il sindaco si aggirerà da solo per la città, come Tom Hanks in Cast Away”.

“Certo che il sistema di votazione del Festival funziona alla grande, perchè non lo usiamo pure in Parlamento? È possibile che io mi debba aggrappare a Sanremo per avere una legge elettorale?”, commenta Crozza.

“Una cosa doveva fare Renzi. Pensiamoci un attimo del governo Renzi cosa è rimasto? Il Senato è rimasto com’era, il Jobs Act non funziona. Renzi è rimasto tre anni per fare cosa? Tu almeno Carlo in tre anni di Festival qualcosa hai portato a casa: hai riciclato Arisa, hai sdoganato Garco e ora stai cercando di rendere umana la De Filippi. Guardandovi viene voglia di guardare il canone. A Mediaset però”.