Incubo "Uber"

Caos taxi, a Roma prosegue la protesta
I sindacati lavorano per sedare gli animi

di . Categoria: Cronaca, Lazio

aggressione tassista milano, antonio bini, culturista milano, Milano, strappa orecchio tassista, via lapetit

I tassisti italiani non depongono l’ascia di guerra e continuano lo sciopero ad oltranza. Eccezion fatta che a Roma, però, non si sono verificati blocchi né l’utenza ha riscontrato problemi nel trovare auto bianche disponibili. A Roma vengono garantiti solo i servizi d’urgenza “come corse per ospedali, da medici o per persone disabili e anziane”.

Il sindacalista Nicola Di Giacobbe della Unica Cgil di Roma spiega: “Il ministro Delrio ha convocato i rappresentanti di categoria per martedì. Nelle assemblee noi stiamo cercando di spiegare questo ai colleghi che sono disorientati, per invitarli a riprendere il servizio. Poi, in base agli impegni concreti che il ministro prenderà martedì, decideremo il da farsi. Chi ha interesse a creare il caos non siamo noi ma le multinazionali”.

Proseguono gli incontri a Milano davanti alla Stazione Centrale e agli aeroporti di Milano e Malpensa. Lo sciopero non sta però provocando particolari disagi. Situazione similare anche a  A Torino dove il servizio è ripreso regolarmente dalle 17 di giovedì, e ora i taxi circolano normalmente. Nessun disagio dunque alle stazioni ferroviarie e all’aeroporto di Caselle Torinese.

Anche a Firenze il servizio è tornato regolare, mentre a Napoli i tassisti sono in stato di agitazione pur garantendo i servizi. La categoria si è detta pronta a cambiare strategia e a fermarsi se dall’incontro previsto martedì a Roma non arriveranno notizie positive.

17 febbraio 2017

LASCIA IL TUO COMMENTO







LE ULTIME NOTIZIE

Tutte le news