Napoli-Juventus pagelle, Napoli-Juventus voti, pagelle 6a giornata serie a, pagelle giocatori, pagelle giocatori Napoli, pagelle giocatori Juventus, pagelle giocatori Napoli-Juventus, pagelle Napoli-Juventus, pagelle 6a giornata di Serie A, pagelle 6a giornata Napoli-Juventus, pagelle sesta giornata serie a, voti Napoli, voti Juventus, voti Napoli-Juventus, voti 6° giornata serie A, voti 6° giornata serie A, voti serie A, voti Napoli, voti Juventus, voti Napoli-Juventus, pagelle Napoli, pagelle Juventus, pagelle anticipo 6° giornata, pagelle anticipo 6° giornata serie A, pagelle anticipo serale 6° giornata, pagelle anticipo serale 6° giornata serie A

La sfida Napoli-Juventus è già iniziata, seppur a distanza e tra gli allenatori. A vincerla sono stati i partenopei: sono, infatti, bastate tre preferenze per aggiudicare a Maurizio Sarri la panchina d’oro 2016 per la serie A, il premio assegnato dagli allenatori come miglior tecnico. Sarri, con 25 preferenze, ha preceduto Massimiliano Allegri che ne ha avute 22 ed Eusebio Di Francesco con 7 voti.

“Solitamente ritirare i premi non mi dà una particolare soddisfazione perchè a volte penso si tratta anche di tempo sottratto al mio lavoro in campo ma per questo riconoscimento è diverso: mi da’ gusto e mi emoziona”, ha detto il tecnico del Napoli. “Penso sia dovuto al fatto che la giuria è composta da allenatori – continua – ed io fino a 5 anni fa militavo in serie C. Devo ringraziare due società, Empoli e Napoli, ed ancora Marcello Carli e Cristiano Giuntoli: senza loro probabilmente non sarei l’allenatore che sono adesso”.

Sarri poi guarda all’immediato futuro, alla sfida di domenica sera contro la capolista Juventus. “Non è Napoli-Juve 1-0, la Juve è più forte: più che i premi contano punti e risultati, ma per una volta battere Massimiliano è bello”, si è lasciato scappare.