Federer, Federer terra rossa, Federer roland Garros, Federer rinuncia al Roland Garros, Roland Garros

Entra nel vivo il Master 1000 di Miami, con i sedicesimi di finale. Roger Federer ha vinto la sfida con Juan Martin Del Potro con il punteggio di 6-3 6-4 in un’ora e 23 minuti: vittoria netta per lo svizzero, che sfiderà Bautista Agut agli ottavi, ma all’argentino (nonostante un misero 27% in risposta) va il merito di aver giocato con grinta finché ha potuto.

Nel primo parziale si decide tutto nell’ottavo game (4 palle break concesse da Del Potro e Federer che piazza il break) e nel nono game, in cui lo svizzero serve per il set sul 5-3: Federer (58% di prime in campo nell’arco del match) concede ben 5 occasioni per il controbreak, ma poi chiude il parziale.

Nel secondo set, Del Potro paga un netto passaggio a vuoto al servizio nel quinto game (3 errori non forzati – 43% di punti vinti con la seconda nell’arco del match) e cede la battuta. Federer trema solo nell’ottavo game annullando una palla break sul 30-40, con l’argentino che sbaglia malamente la risposta sulla seconda dello svizzero, che chiude a zero nel decimo gioco.

Nei match giocati nel pomeriggio italiano vittorie per Sock e Berdych che hanno battuto in due set rispettivamente Vesely e Muller. Fa più fatica Bautista che ha bisogno di tre set per avere la meglio sull’americano Querrey (6-3; 2-6; 6-3). Dopo aver perso il primo set, lo spagnolo ha avuto una reazione da campione riuscendo nei due set successivi a conquistare cinque volte il break ottenendo la vittoria finale.

La Muguruza è costretta al ritiro per un problema fisico nel corso del match contro la Wozniacki, che era avanti di un set (7-6 al tiebreak dopo 1 ora e 12 minuti di gioco). La Kerber batte senza problemi la giapponese Ozaki con un doppio 6-2 in poco più di un’ora mentre Karolina Pliskova vice il derby ceco con Strycova (6-1 6-4)