Consulta sblocca Banca Italia, Corte Costituzionale, emiliano, Enac, michele emiliano, Nichi Vendola, programma Enac, sblocca italia, stop Sblocca Italia, vendola

Continuano senza sosta le indagini sulla Consip. La Procura di Roma ha acquisito gli sms, che risalgono al 2015, tra Michele Emiliano, il ministro dello Sport Luca Lotti e Tiziano Renzi nell’ambito del filone romano dell’inchiesta.

Il ministro suggeriva un incontro con l’imprenditore fiorentino Carlo Russo, amico del padre dell’ex premier. Russo e Tiziano Renzi sono entrambi indagati per traffico di influenze. L’inchiesta, iniziata dalla procura di Napoli e arrivata a Roma, è incentrata su presunti appalti pilotati alla Consip, la centrale degli acquisti della pubblica amministrazione, in favore di gruppi di imprese che, secondo chi indaga, facevano riferimento all’imprenditore Alfredo Romeo, finito in carcere il 1 marzo con l’accusa di corruzione.

Il pm Mario Palazzi ha ascoltato il governatore della Puglia come testimone nel primo pomeriggio per circa 40 minuti. Non è dato sapere il contenuto dell’audizione.

Lo stesso Emiliano non ha rilasciato alcun commento ai cronisti presenti.