La lite che si è consumata sui social tra J-Ax e Chef Rubio ha fatto divertire tanti follower su Twitter. Ma le parole che il rapper ha indirizzato a Rubio sono state forse un po’ troppo pesanti. Ad ammetterlo è proprio J-Ax che ha voluto motivare la sua reazione su Twitter.

Ieri purtroppo ho utilizzato parole tristemente sbagliate per combattere la reale frustrazione di leggere continuamente odio rivolto verso la mia direzione. Molti pensano che la popolarità funzioni da scudo, ma le persone sono fragili sempre”.

“Non diventi immune dopo un certo numero di follower o di biglietti venduti. Io sono una vittima di bullismo, come ho scritto e cantato più volte, e dopo aver visto per l’ennesima volta l’ennesimo attacco rivolto verso di noi (per il semplice fatto di esistere!) ho sbroccato in modo volgare e inaccettabile”.

A scatenare la rabbia del rapper è stato un tweet di Rubio, nel quale lo chef commentava ironicamente un’intervista rilasciata da Fedez. “Io nello zaino c’avevo la pizza bianca, mi madre non me dice quello che devo fa da circa 20 anni, e me vesto come cazzo me pare @Fedez”.

Il cantante promette che in futuro reagirà diversamente, magari pensadoci su prima di scrivere un post in un momento di rabbia. “So che il miglior modo per rispondere a un bullo (che più volte ci ha insultato e provocato prima di ieri) è ignorarlo, ma a volte la frustrazione supera la tua capacità di ragionare lucidamente. La prossima volta conterò fino a 10. Anche perché se continuo a fare gaffe su Twitter potrei rischiare di diventare il prossimo presidente degli Stati Uniti”.