Comincia con un auspicio l’incontro tra il presidente russo, Vladimir Putin, e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al Cremlino.

“Spero che le relazioni bilaterali fra Italia e Russia, che non sono al loro massimo, possano svilupparsi”, ha detto il premier russo. Mattarella ha risposto parlando della Russia come “un partner strategico”, esprimendo la speranza “che i nostri rapporti possano ulteriormente crescere”.

“Malgrado le difficoltà di questo periodo – ha replicato Mattarella – siamo riusciti a mantenere un livello di collaborazione anche economica che ha resistito. Speriamo che presto si possano ripristinare appieno le condizioni” per un ulteriore sviluppo.

Dopo aver parlato di economia, i due hanno affrontato la questione legata al terrorismo. “Serve sempre maggiore collaborazione e coordinamento – ha precisato Mattarella -. Insieme si può contrastare con più efficacia il terrorismo. Vorrei rinnovare le condoglianze per l’attentato a San Pietroburgo. E’ stato un episodio atroce nella sua città, che io conosco bene”.

Immagine sito della Presidenza della Repubblica