Giorgio Guazzaloca, ex sindaco di Bologna, è morto. Nato a Bazzano, è stato il primo sindaco non di sinistra nella città ‘torre degli asinelli’. Aveva 73 anni e negli ultimi tempi era ricoverato all’ospedale Sant’Orsola.

Ex presidente dell’Ascom e della Camera di Commercio, nel 1999 vinse le elezioni Comunali sconfiggendo la candidata degli allora Ds, Silvia Bartolini, e diventando così, come detto, il primo e unico sindaco del dopoguerra non del centrosinistra.

Nel 2004 si era candidato nuovamente ma era stato sconfitto al primo turno da Sergio Cofferati, candidato di centrosinistra. Dal gennaio 2005 era componente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Antitrust). Tra gli importanti incarichi pubblici e associativi, quello alla presidenza di Ascom-Confcommercio Bologna e alla presidenza di Confcommercio Emilia Romagna. Fu anche consigliere di Rolo Banca 1473.

Nel 2013 pubblicò un libro intitolato ‘Mi ricordo…’ nel quale ripercorreva gli avvenimenti della sua vita e l’incontro con personaggi della politica, della cultura, della scienza e dello sport.

Nella vita Guazzaloca aveva fatto il macellaio come il padre, un’origine della quale è sempre stato orgoglioso.