alitalia, fiumicino, sciopero, alitalia cancella voli, passeggeri, disagi per i passeggeri

Avete prenotato dei biglietti per le prossime vacanze estive con Alitalia e adesso siete preoccupati? Ecco cosa rischia chi ha già acquistato i tagliandi.

Per prima cosa occorre ricordare che, nonostante la crisi, la compagnia italiana assicura che l’operatività dei voli è garantita, e anche l’Ente Nazionale Aviazione Civile (Enac) conferma che la compagnia dovrebbe mantenere la licenza.

Ma le preoccupazioni sono tante, soprattutto per chi ha prenotato dei biglietti per l’estero e non sono certo pochi considerando che Alitalia ha un vettore internazionale comunque di medie dimensioni.

Chi ha già acquistato un biglietto per i prossimi 3/4 mesi dovrebbe stare più che tranquillo. Il governo e il commissario hanno infatti tutto l’interesse a garantire la continuità aziendale e a far cassa. Eventuali cancellazioni saranno comunicate con anticipo.

Rischiano di più le prenotazioni dopo l’estate; il futuro, infatti è molto incerto.

Il caso peggiore sarebbe il fallimento improvviso dell’azienda. I passeggeri rimarrebbero a terra, con la speranza di essere ‘riprotetti’ su altre compagnie. Chi ha un biglietto diventerebbe creditore dell’azienda per il costo del ticket nella liquidazione, e il percorso per ottenere un risarcimento anche parziale sarebbe complesso.

Stesso discorso per i soci Mille Miglia (programma che scade nel 2018), che potrebbero perdere i punti accumulati che quindi sarebbe consigliato spendere subito.