incidente Cabras, incidente mortale cabras, incidente Oristano, incidente SS 131 sardegna, morto giovane Cabras

Si è verificato un tragico incidente nella prima mattinata del 30 aprile a Milano, a seguito del quale un uomo di 56 anni è morto dopo che la sua auto è stata investita da un’altra vettura: il conducente dopo 12 ore in fuga è stato arrestato ed è accusato di omicidio stradale con l’aggravante dell’omissione di soccorso. Si tratta del marito della proprietaria del suv incriminato, l’uomo è ora piantonato in ospedale.

Il fatto è avvenuto alle ore 6.30 del mattino in viale Monza, all’altezza di via Popolo Uniti (nei pressi della fermata Rovereto della metro): i testimoni hanno riferito di un violento impatto che ha causato il ribaltamento di una delle due vetture (il volo è stato di decine di metri), con alla guida un uomo di 57 anni, Livio Chiericati, di Cornaredo.

La vittima è stata inizialmente estratta dalle lamiere, ma il trasporto in ospedale in codice rosso alla clinica Santa Rita di Città Studi e i tentativi di rianimazione sono stati vani. L’altra vettura (rimasta al centro della carreggiata sulle aiuole spartitraffico) all’arrivo della polizia municipale era vuota.

Sempre i testimoni riferiscono che il conducente dell’altra auto – oltre ad eventuali passeggeri – sarebbe fuggito a piedi non appena uscito dalle lamiere, senza prestare soccorso: le ricerche delle forze dell’ordine ha portato anche all’analisi di vari impianti di video sorveglianza.

Sin dai primi rilievi è emerso che l’auto era assicurata ma il proprietario del mezzo non era coinvolto nell’incidente: inizialmente si è indagato anche per un eventuale furto d’auto, ma poi il pirata si è tradito chiamando casa per avvertire di essere in ospedale, dove ora è piantonato dalla polizia.